PS VR2: Sony mette alla prova i Sense controller con Horizon, Resident Evil, Star Wars e The Walking Dead

ps vr2 psvr2 resident evil village lady dimitrescu alcina

Lo State of Play del 13 settembre ha fornito a Sony l’occasione di provare a mostrare i muscoli del suo PS VR2. Il visore per la realtà virtuale di prossima generazione in arrivo per PS5 è atteso a inizio 2023. In un primo momento si era sperato per una release a fine anno, almeno dalle informazioni emerse durante lo State of Play di inizio estate. Il reveal del design risale invece a febbraio.

Nell’attesa, però, Sony ha dedicato a PS VR2 una intera pagina di approfondimento su PlayStation Blog. In questo caso, Tim Turi – Content Comunication Manager di SIE, autore del post – ha voluto concentrarsi su alcuni dei giochi che sono attesi per questo dispositivo. In particolare Horizon Call of the Mountain, Resident Evil Village, Star Wars: Tales from the Edge e The Walking Dead: Saints and Sinner. L’idea di Sony è stata quella di mettere in mano i giochi prodotti rispettivamente da Guerrilla, Capcom, ILMxLab e Skydance Interactive a quattro giocatori diversi e chiedere loro cosa ne pensassero chiedendo particolare attenzione ai PS VR2 Sense, le di input di nuova generazione.

Horizon: Call of the Mountain

Per il gioco prodotto da Guerrilla Games e presentato durante il precedente State of Play, l’hands-on è stato affidato a Kristen Zitani. Nel complesso, Zitani descrive Call of the Mountain come una esperienza sbalorditiva su PS VR2. “Sin dal momento in cui ho indossato il visore PlayStation VR2 e mi sono immersa in quelle terre che mi sembravano così familiari, ho compreso di non aver mai completamente sperimentato la grande bellezza e i pericoli crescenti che offrono le ambientazioni di Horizon” scrive Zitani.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

A lasciare stupefatti, dice, non sono solo i paesaggi sconfinati. Grande attenzione pare sia stata riposta nel feedback aptico. Al pari di DualSense, anche le di VR2 sono dotate di questa feature. “Il feedback aptico dei controller PS VR2 Sense ha reso verosimile il peso di ogni macchina in movimento, fino a togliermi il fiato quando una mandria di Cervaviti mi è passata accanto correndo. Grazie ai controller PS VR2 Sense, i movimenti delle mani e la mira sono davvero precisi e realistici, dal posizionamento di precisione delle mani mentre mi arrampicavo su una torre di accampamento alla tensione dell’arco quando scagliavo una freccia. “.

Resident Evil: Village

A occuparsi del gioco Capcom nella versione VR ci ha pensato Tim Turi stesso. Ora, tutti conosciamo le “disgrazie” attraversate da Ethan nel corso di quest’ultimo capitolo. RE: Village, in questa versione in prima persona, rimane tra gli annunci più interessanti targati Capcom dell’estate 2022. In questo caso, a colpire Turi, è lo schermo (o gli schermi) OLED 4K installati all’interno del visore grazie anche al refresh-rate elevato. Secondo la sua testimonianza, si tratta del modo migliore per godere appieno delle ambientazioni interne a casa Beneviento. Ogni dettaglio, ogni particolare, dai gargoyle che adornano la casa alle rughe di Alcina Dimitrescu, tutto pare risaltare.

L’aptica all’interno del visore PS VR2 vibra lievemente, simulando l’esperienza di essere trascinati nelle stanze della madre. La natura coinvolgente di PS VR2 rende la statura di Lady Dimitrescu ancora più imponente” scrive Turi.

The Walking Dead: Saints and Sinners

Ancora Tim Turi per l’esperienza VR del gioco sviluppato da Skydance Interactive e ispirato alla serie TV di AMC omonima che vanta(va) tra i protagonisti. Qui la simulazione, per come la racconta Turi, tocca livelli ancora più elevati. Attraverso i PS VR2 Sense, infatti, sarà possibile – necessario – organizzare l’inventario fisicamente sul proprio corpo. I sensori interni dell’hardware, infatti, permettono di riconoscere la posizione dei controller e del caschetto nello spazio. ciò si traduce nella necessità di raggiungere fisicamente le parti del proprio corpo dove sono state allocate armi ed equipaggiamenti. Pistole, coltelli, zaini, dovrete allungare le braccia e prenderli prima di utilizzarli.

Se conoscete il fittizio che fa da sfondo a The Walking Dead vi renderete conto che feature del genere non possono fare altro che incrementare la vostra immersione al suo interno. Immaginate di trovarvi faccia a faccia con uno zombie – o più facilmente un piccolo gruppo di non morti – quando il gioco ha queste caratteristiche. La vostra capacità di pensare e agire farà la differenza tra il sopravvivere per qualche altro minuto e il game over.

Star Wars: Tales from the Edge of the Galaxy

Chiude questa rassegna il gioco presentato proprio durante lo State of Play del 13 settembre. Quella proposta su PS VR 2 è la versione Enhanced di un titolo già uscito nel 2020 su Oculus Quest. In questo caso, ILMxLab ha potuto spingere sull’acceleratore approfittando delle varie migliorie tecniche implementate da Sony per questa periferica. A parlarne è stato Brett Elston.

“Quando mi sono immerso nel mio primo incontro con la Banda della Morte Guavian su Batuu, con il visore PS VR2 saldamente fissato, mi sono ritrovato letteralmente a dover cercare di prendere l’arma giusta, confuso e agitato mentre perlustravo in tutte le tasche, i borselli, i cinturini e le fondine, mentre l’audio coinvolgente e l’aptica mi trascinavano ancora di più nell’esperienza” dice Elston. Chiaro come anche in questo caso, esattamente come per il precedente, sapere esattamente DOVE abbiamo posizionato il nostro loot può fare la differenza, soprattutto nelle fasi più concitate.

“È stata un’esperienza incredibile! Quel senso di “Oh cavolo, sono circondato!” è completamente diverso quando è il tuo corpo reale che deve coordinare i movimenti e la gestione dell’inventario” scrive ancora Elston.

PS VR2: quando arriva e quanto costa il visore VR per PS5?

Due domande purtroppo ancora senza una risposta definitiva. Come detto, il visore non farà in tempo a giungere nei negozi per natale. Sony ha rimandato l’appuntamento al 2023, inizio dell’anno. Purtroppo, per la certezza bisognerà attendere comunicazioni da parte di Sony. Stessa cosa dicasi per il prezzo che, però, possiamo provare a immaginare compreso tra i 299 e i 399 euro.

Fonte: PlayStation Blog