Rockstar Leeds, morto il fondatore Gordon Hall. Si occupò di GTA e Red Dead Redemption

In queste ore ci giungono, purtroppo, notizie della morte di Gordon Hall, fondatore di Rockstar Leeds. È grazie a lui che dobbiamo lo sviluppo di due spin-off per le console portatili di Sony e Nintendo di GTA, nonché di altre importanti produzioni di Rockstar come Red Dead Redemption.

Banner Telegram Gametimers 2

La carriera di Hall è stato un continuo crescendo di avvenimenti. Prima fondò Möbius Entertainment nel 1997, dove portò avanti alcuni progetti per Game Boy e Game Boy Advance. Tra questi, quello di maggior rilievo è sicuramente . Dopodiché, la società venne acquistata da Rockstar Games, diventando Rockstar Leeds.

Dopo questa transizione, il si è occupato dello sviluppo di GTA Liberty City Stories e GTA Chinatown Wars. Il primo venne rilasciato su PlayStation Portable, diventando uno dei titoli più giocati per la piattaforma Sony. Il secondo, invece, arrivò in un primo momento su Nintendo DS, per poi giungere più tardi su PlayStation Portable. Lo stile di gioco di quest’ultimo, richiamava in parte quello dei primissimi capitoli usciti su PlayStation 1. La visuale, per esempio, era dall’alto.

Non solo: Gordon Hall ha anche dato una mano allo sviluppo del primo capitolo di Red Dead Redemption. Il suo lavoro presso Rockstar San Diego ha aiutato sicuramente al successo del gioco. È, tutt’ora, considerato come uno dei migliori titoli della generazione PlayStation 3 e 360.

Tante le persone che hanno collaborato con lui, tra cui Martyn Brown, che si occupa dello sviluppo aziendale presso Five Aces Publishing e co-fondatore di Team17. In alcune parole rilasciate a GamesIndustry, Brown parla di Hall come “una persona geniale da avere intorno, incredibilmente motivante e sempre positiva. La sua ricerca dell’eccellenza era sbalorditiva, creando legami forti con tutti coloro che hanno scelto di lavorare insieme a lui. “.

La dedizione di Hall per il lavoro non aveva eguali. Tra il 2011 e il 2013, infatti, si prese un periodo sabbatico per studiare meglio la psicologia dei giocatori e le strategie per le microtransazioni. Fece il suo ritorno nell’industria come direttore creativo per Activision Blizzard Mobile.

L’industria dei perde, dunque, un componente importante che ha regalato ai giocatori ore e ore di assoluto divertimento. Siamo sicuri che Rockstar onorerà la sua memoria con l’uscita di GTA 5 su console next-gen.

Fonte: GamesIndustry