Shelley Duvall, Wendy in Shining, torna a recitare in un horror 20 anni dopo il suo ultimo film

shelley duvall stanley kubrick the shining wendy torrance jack nicholson

Tutti ricordiamo Shelley Duvall per la sua interpretazione di Wendy Torrance in The Shining. La pellicola diretta da Stanley Kubrick nel 1980, basata sull’omonimo romanzo di Stehpen King, aveva per protagonisti lei, il marito Jack (interpretato da Jack Nicholson) e il figlioletto Danny (Danny Lloyd). L’esperienza segnò profondamente Shelley che nel 2016 ammise davanti alle telecamere di aver sofferto di disturbi mentali dopo quell’esperienza.

Questo, però, non le ha impedito di continuare a recitare ed essere anche piuttosto prolifica. Il suo curriculum si è arricchito di diverse partecipazioni a pellicole di vario successo. Nello stesso anno di uscita di The Shining, Shelley Duvall interpreta anche Olvia Oyl nell’adattamento live action di Popeye, braccio di ferro, al fianco di Robin Williams nei panni del protagonista. Nel 1991 condivide il set con Christopher Lloyd e Hulk Hogan per Suburban Commando. Poi qualche altro ruolo fino al 2002 quando si ritira definitivamente – così disse all’epoca – dal mondo della recitazione.

Ma adesso, invece, ha deciso di tornare e di farlo in un film horror. Shelley Duvall reciterà al fianco di Chiko Mendez, Dee Wallace ed Edward Furlong (John Connor, Terminator 2 – Il giorno del giudizio). Il film si chiama Hills. A dirigere la pellicola il /attore Scott Goldberg. Il film non ha ancora una data di uscita precisa ed è tuttora nelle fasi iniziali di produzione. Duvall interpreterà la madre del protagonista (Mendez).

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Fonte: Deadline