Silent Hill 2: nuova scoperta SCONVOLGE i fan! Masahiro Ito: “Non erano gli anni ’90”

silent hill 2 ps2 playstation 2 konami

Per tanti anni, gli appassionati dell’horror psicologico di Konami sono rimasti convinti di una determinata time line. Il periodo storico in cui si svolge Silent Hill 2 sono gli anni ’90. Almeno, questo secondo il canone scoperto da Homecoming in poi. Il Silent però ha lavorato alla storia di James Sunderland tenendo in mente altri anni. Masahiro Ito stupisce tutti, svelando in che epoca si sono svolti gli del capolavoro pubblicato nel 2001.

Banner Telegram Gametimers 2

Nel proprio profilo ufficiale di Twitter, l’Art Director conferma che Silent Hill 2 fosse originariamente avvenuto tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli ’80. Una rivelazione capace di cambiare anche l’idea sulla collocazione temporale degli altri capitoli, almeno stando al volere dell’originale Silent.

È chiaro quindi che le date legate ai primi quattro capitoli, da un punto di vista narrativo, potrebbero essere considerate delle retcon. Un’informazione che potrebbe, tramite i vari collegamenti sottili che hanno i vari capitoli, risalire o teorizzare gli anni originali in cui erano ambientati i classici.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Secondo l’idea originale di Masahiro Ito, James avrebbe dovuto ascolta nella sua testa la canzone A whiter shade of pale, prima di un determinato evento. “Quella canzone venne pubblicata nel 1967. Abbiamo collocato Silent Hill 2 alla conclusione degli anni ’70 e agli inizi degli ’80” sono le parole che mettono alla luce una verità che smonta anni di teorie e considerazioni.

“Ai tempi, almeno, non era nei ’90” conferma l’artista, ufficializzando che le nuove informazioni non sono le stesse considerate ai tempi.

Cosa ne pensate di questa sconcertante rivelazione di Masahiro Ito? Silent Hill 2 continua a stupire dopo tantissimi anni. Non c’è da stupirsi che Neil Druckmann, autore noto per The Last of Us e The Last of Us Part 2, lo consideri tra i suoi giochi preferiti e uno dei più importanti di sempre.

L’opera originale del Team Silent merita ancora e accurata analisi, dopo così tanto tempo. Uno dei pochi canali che ha trattato l’incredibile produzione in modo professionale e culturale è sicuramente la serie “La Collina Silenziosa” del canale dei TwoTimesNerd.

Sarebbe bello vedere la serie di Silent Hill tornare e i rumor incessanti lo fanno sperare, ma solo il tempo ci darà risposte.

Fonte: Twitter