Skyrim può essere ora giocato in cooperativa locale… grazie a una mod!

Skyrim avrà anche il suo bel decennio sul gruppone, ma ciò non gli vieta di aggiornarsi e aggiornarsi ancora nel tentativo di offrire l’esperienza migliore possibile ai suoi fan.

Del resto lo sappiamo, quando non sono gli sviluppatori ad andare dalla propria utenza, è l’utenza ad andare dagli sviluppatori. Il magico mondo delle mod, del resto, permette anche a titoli ormai dimenticati di risplendere ancora nel mercato moderno.

Banner Telegram Gametimers 2

Questo titolo, quinto episodio della saga di The Elder Scrolls, era già giocabile in cooperativa online grazie alla mod Skyrim Together. Ora, una seconda mod si riallaccia a quella già esistente per offrire, ovviamente gratuitamente, anche il multigiocatore in locale split-screen.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Voi e un vostro amico, alla stessa postazione, potrete ora vestire i panni del Sangue di Drago nella medesima storia e partire all’avventura come un team affiatatissimo. Al diavolo i gregari guidati dalla .

La mod in questione si chiama Nucleus e si è appena aggiornata ad una nuova versione che comprende proprio la co-op locale per il titolo. Va precisato che, su PC, la versione del gioco di cui dovrete essere in possesso è la Special Edition.

In caso abbiate dubbi su come avviare il tutto, potete sempre consultare le FAQ. Inutile dirlo, si tratta di software sperimentale: non aspettatevi il massimo della stabilità o un’esperienza totalmente priva di glitch e bug.

Vi ricordiamo come il futuro della saga di The Elder Scrolls sia ancora avvolto nel . Il sesto capitolo è stato annunciato anni addietro ma, a oggi, non abbiamo ricevuto ancora informazioni precise a riguardo. L’acquisizione di Bethesda da parte di Microsoft potrebbe velocizzare lo sviluppo, ma resta solo una supposizione.

In caso non abbiate intenzione di passare su piattaforme , potete dormire sogni tranquilli: né Elder Scrolls né Fallout dovrebbero diventare esclusive Xbox, come raccontato dallo stesso Phil Spencer, nonostante l’acquisizione. In ogni caso, The Elder Scrolls 6 dovrebbe arrivare dopo Starfield, ma anche di quest’ultimo conosciamo poco o nulla.

Fonte: PCGamesn