Sony acquista Bungie, creatore di Halo e Destiny, per 3,6 miliardi di dollari!

Destiny 2 La Regina Dei Sussurri Bungie

Sony Interactive Entertainment sta per acquistare Bungie per 3,6 miliardi di dollari! L’annuncio è avvenuto in giornata, con il colosso giapponese che ha proposto l’offerta al padre di Halo e Destiny, e ha affermato che la software house resterà indipendente e, soprattutto, multipiattaforma. Non c’è dunque il rischio, in teoria, che un futuro e la nuova IP in sviluppo da Bungie possano diventare esclusiva PlayStation.

“Abbiamo avuto una grande partnership con Bungie sin dalla nascita del franchise di Destiny, e non potrei essere più felice di dare ufficialmente allo studio il benvenuto nella famiglia PlayStation”, dichiara il presidente e CEO di Sony Interactive Entertainment, Jim Ryan.

“Questo è un’importante passo in avanti nella nostra per cercare di espandere PlayStation a un audience ancora più ampio. Comprendiamo quanto vitale sia la community di Bungie per lo studio e non vediamo loro di supportarli anche nella loro indipendenza”.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Anche Hermen Hulst, capo di PlayStation Studios, si è espresso sull’acquisizione. “Sono davvero entusiasta di accogliere Bungie nella famiglia PlayStation! Bungie ha creato giochi community-drive con tecnologie impressionanti e che erano enormemente divertenti da giocare, e sono certo che chiunque in PlayStation Studios sia eccitato alla sola idea di ciò che potranno condividere e imparare a vicenda”.

Insomma, un colpo davvero notevole quello di Sony, anche se… è strano vedere il papà della IP più bella di Xbox diventare parte integrante di PlayStation Studios. In ogni caso, molti chiedevano una risposta di Sony a Microsoft e questa, forse, c’è stata. Sony però punta a coprire anche altri mercati, con Bungie che resterà indipendente.

Qualora essa volesse pubblicare 3 o la loro prossima IP anche su Xbox, Sony non glielo vieterà, in teoria. Le cose ovviamente cambierebbero nel caso in cui Sony commissionasse un’esclusiva, sempre che proprio la prossima IP non sia diventata tale, un po’ come successe con Starfield per Xbox. In ogni caso, che ne pensate? Ditecelo nei commenti come sempre.

Fonte: GamesIndustry