STALKER 2: il sostegno all’Ucraina passa anche dal nome. Cambiato il sottotitolo

Stalker-2-GSC-Game-world

Una vocale che può cambiare tutto. Gli di GSC World, software house con sede in Ucraina, hanno trovato un altro modo di dimostrare sostegno al loro paese. STALKER 2, la cui uscita prevista a dicembre è stata rimandata a data da destinarsi a causa del conflitto, presenta un sottotitolo: Heart of Chernobyl. O meglio, sarebbe il caso di dire ‘presentava’ quel sottotitolo.

Chi è pratico di lingue slave saprà sicuramente che gli idiomi parlati nell’est Europa, pur avendo radici comuni, presentano alcune differenze. Alcuni nomi, e la loro relativa pronuncia, possono variare – anche sensibilmente – tra una lingua e l’altra. È il caso del nome dato alla centrale nucleare di Prypyat, balzata agli onori della cronaca nel 1986. Il nome della centrale, in russo, è pronunciato come Chernobyl, in Ucraino come Chornobyl. Una semplice vocale che però fa capire se chi sta parlando ha come capitale Kiev o Mosca. Gli autori di STALKER 2 hanno dunque deciso di cambiare il sottotitolo del gioco sostituendo il nome russo della centrale con quello ucraino. Il cambiamento è stato notato dagli utenti Steam che hanno poi postato la loro scoperta su ResetEra.

Pochi giorni dopo il deflagrare del conflitto, GSC World ha interrotto ogni sua attività. Le ultime notizie risalgono a circa 10 giorni fa. Un video postato dagli ci rassicurava. Al momento sembra stiano tutti bene e si stanno prodigando per offrire sostegno ai collaboratori colpiti in qualche modo dal conflitto con la Russia. Purtroppo, come detto, l’uscita del loro gioco è stata spostata da dicembre 2022 a data da destinarsi.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Fonte: ResetEra