AMD ha svelato le nuove schede video Navi, la cui architettura sarà la base della Next-Gen

Schede video Navi

Questa notte, AMD ha svelato le sue nuove schede video Navi che andranno a porsi come concorrenti dirette delle RTX di fascia media di Nvidia.

Il processo di produzione a 7nm di AMD consente di realizzare GPU più performanti, più economiche e che al contempo consumano e scaldano di meno. Si tratta di un grosso passo in avanti dal punto di vista tecnologico, soprattutto in vista del fatto che ancora non si è voluto sfidare le RTX 2080 lasciando il compito alla Radeon VII basata su architettura VEGA.

Sono tre i modelli mostrati durante la conferenza con una fascia di prezzo che va da 379$ a 499$, e puntano a dominare in ambito gaming a risoluzione Quad HD (1440p).

Ma prima di scendere nei dettagli dei singoli momenti, diamo uno sguardo a tutte le novità apportate da AMD con l’architettura RDNA.

Architettura RDNA e nuove tecnologie

Vi abbiamo già anticipato che il processo produttivo a 7nm consente di incrementare le prestazioni della GPU e al contempo ridurre i consumi e il surriscaldamento. Per la precisione le prestazioni per ciclo di clock sono incrementate del 25%, mentre a parità di consumi le performance crescono del 50%.

Complessivamente come mostra la slide seguente, le nuove schede video potranno contare su memorie RAM GDDR6 e bus PCI Express 4.0.

Un’altra tecnologia introdotta è il Radeon Image Sharpening (RIS)‘ che consente di ripristinare la nitidezza delle immagini, laddove altri processi dovessero ridurla.

AMD ha anche pensato a un toolkit open-source chiamato FidelityFX‘ che va a migliorare la qualità dell’immagine, soprattutto nelle aree a basso contrasto tramite il processo ‘Contrast-Adaptive Sharpening (CAS)‘.

Una ulteriore tecnologia proprietaria è la Radeon Anti-Lag creata appositamente per gli eSport e i Pro-gamer. Questa tecnologia consente di ridurre l’input lag del display fino al 31%.

Infine il supporto a DisplayPort 1.4 consentirà di collegare alla scheda video monitor 8K HDR a 60Hz, o monitor 4K HDR con refresh rate superiori a 144Hz con un solo cavo. Unitamente a Free Sync e Free Sync 2 HDR sono oltre 700 i monitor sul mercato supportati.

AMD Radeon RX 5700

Il modello di fascia più bassa è l’AMD Radeon RX 5700 e sarà sul mercato dal 7 luglio a 379$.

Sarà dotata di 36 Compute Units con 2.304 Stream Processor con una frequenza che va da 1.465MHz a 1.725MHz in boost. Durante i giochi la frequenza minima salirà a 1.625MHz, questo consente di avere una capacità di elaborazione di 7,95TFlop per fronteggiare la RTX 2060.

AMD Radeon RX 5700 XT

L’AMD Radeon RX 5700 XT è la sorella maggiore del modello precedente e sarà lanciata il medesimo giorno a 449$.

Sarà dotata di 40 Compute Units con 2.560 Stream Processor con una frequenza che va da 1.605MHz a 1.905MHz in boost. Durante i giochi la frequenza minima salirà a 1.755MHz, questo consente di avere una capacità di elaborazione di 9,75TFlop per fronteggiare la RTX 2070.

AMD Radeon RX 5700 XT 50th Anniversary Edition

Si tratta di una edizione speciale e overclockata del modello precedente, creata appositamente per festeggiare il 50° anniversario di AMD.

Sarà dotata di 40 Compute Units con 2.560 Stream Processor con una frequenza che va da 1.680MHz a 1.980MHz in boost. Durante i giochi la frequenza minima salirà a 1.830MHz, questo consente di avere una capacità di elaborazione di 10,14TFlop.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here