Assassin’s Creed Origins: vagonata di info da un’anteprima rubata

Niente da fare, era destino che Assassin’s Creed Origins non ce l’avrebbe fatta ad arrivare all’E3 con quel poco di alone di che gli restava.

Tra pochissime ore avrà inizio la fiera più attesa dell’anno e, per questo motivo, dovremo aspettarci tantissime novità sui migliori giochi in arrivo nei tempi a venire. Il nuovo Assassin’s Creed, ovviamente, fa parte di questi.

Sono ormai mesi, però, che l’ultimo di Ubisoft attira i riflettori su di sé in maniera più o meno ufficiosa. Il gioco non è stato neanche ancora annunciato ma, per assurdo, di lui ormai sappiamo un po’ di tutto. Oggi, è la rivista Informer a fornirci qualche informazione extra.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

La testata è infatti riuscita ad accaparrarsi l’esclusività di un’anteprima su Origins, che potremo tutti leggere già nel prossimo numero. La rivista in questione, però, è finita con un po’ di anticipo nelle mani di qualcuno e, quel qualcuno, non si è fatto scrupoli a scattare foto “scomode” e a postarle online.

Con un po’ di anticipo sulla tabella di marcia, scopriamo quindi che – sorpresa delle sorprese – il prossimo Assassin’s Creed sarà davvero ambientato nell’antico Egitto. Più precisamente, nel periodo in cui regnava Cleopatra.

Tra le altre cose, scopriamo che sarà possibile nuotare sott’acqua, che potremo deviare e raccogliere le frecce nemiche con l’ausilio dello scudo e che le abilità del protagonista si snoderanno attraverso uno skill tree più intricato che in passato.

Il titolo, inoltre, dovrebbe essere ottimizzato per Scorpio, lasciando intendere che ci sia una precisa alleanza tra Ubisoft e Microsoft. Stando all’articolo, lo sviluppo di Origins è iniziato ancor prima che arrivasse nei negozi e che, per questo motivo, dovremmo aspettarci un’esperienza molto più sfaccettata e rifinita.

Presente il di equipaggiamento, una visione dell’aquila leggermente depotenziata e una barra di adrenalina che, quando carica, ci permetterà di sferrare colpi devastanti sul nemico. I combattimenti in generale dovrebbero essere stati ricalibrati da zero, con nemici più svegli e capaci di controbattere più attivamente ogni nostra manovra.

Aspettatevi anche grandi città esplorabili, come Alessandria e Menfi.

Il gioco sarebbe previsto per il prossimo 27 ottobre. In ogni caso, dovremo aspettare solo due giorni per ricevere conferme o – improbabili – smentite su queste informazioni. La conferenza E3 di Ubisoft, vi ricordiamo, è attesa per il 12 giugno.

Fonte