Attacco DDoS al noto The Jimquisition per un misero 7 a Zelda Breath of the Wild

zelda breath of the wild

Ad alcuni utenti particolarmente affezionati al nuovo Zelda non deve davvero essere piaciuto il misero 7 che il sito The Jimiquisition, del controverso giornalista videoludico Jim Sterling, ha deciso di affibbiare al nuovo titolo di Nintendo.

Il gioco, che ha raggiunto un successo esagerato in tutto il mondo (e di conseguenza anche su Metacritic) è stato infatti “infangato” da un minuscolo numero di recensioni, appena due, una delle quali quella del sopraccitato The Jimquisition.

Effettivamente, le parole del giornalista non sono state delle migliori per Zelda Breath of the . “Breath of the Wild è una splendida avventura, una che cerca di fare del suo meglio per essere una spina nel fianco” ne è solo un esempio.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Ora, come avvisa lo stesso Jim, il suo sito avrebbe ricevuto pesantissime critiche (anche personali) e addirittura un attacco DDoS come “punizione” per aver macchiato gli alti voti ricevuti dal resto della stampa.

Nei tanti messaggi, si parlerebbe addirittura di un complotto, orchestrato da Jim Sterling e l’altro sito (che ha dato appena un 6/10 a Zelda Breath of the Wild) per abbassare volontariamente il voto ricevuto da Metacritic.