Coca-Cola: ecco Zero Sugar Byte, la prima cola ispirata al mondo gaming e al metaverso

coca-cola-zero-sugar-byte

Quando non è il mondo reale ad entrare nel metaverso, sarà il ad entrare nel mondo reale. È quello che sta facendo Coca-Cola con la seconda delle sue ‘creations’. Si chiama Zero Sugar Byte ed è una bevanda che promette di farci assaggiare il sapore dei pixel e del . Il progetto ‘creations’ prevede una serie di bevande in edizione limitata. La prima è stata Starlight, ispirata allo spazio profondo.

Oana Vlad, Direttore Senior Global Strategy, ha presentato il progetto in questi termini: “volevamo creare un sapore innovativo e ispirato alla giocosità dei pixel e che affondi le radici nelle esperienze rese possibili solo dal gaming”.

Non solo sapore. Coca-Cola, con questa nuova bevanda – in edizione limitatissima – vuole offrire anche una esperienza in realtà aumentata. Con nla Starlight si trattò di un concerto di Ava Max. Con Zero Sugar Byte sarà Pixel Point, un’isola realizzata con Fortnite Creative. In quest’ambiente digitale, i gamer potranno interagire tra loro partecipando anche a 4 minigame multiplayer: The Castle, The Escape, The Race and The Tower. Ma dietro questa nuova bevanda c’è anche una storia. Attraverso il portale ufficiale di Coca-Cola, con una di queste rarissime lattine alla mano, sarà possibile conoscere la storia di BYTE, un pixel solitario rimasto indietro rispetto ai compagni che compongono il logo Coca-Cola Byte nel metaverso. Nostro compito, impegnarci a ricongiungerlo ai compagni.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Coca-Cola Zero Sugar Byte, come detto, è in edizione limitatissima. È stata lanciata in America Latina poche settimane fa e negli USA da qualche ora. Non è ancora certo se lo stesso prodotto arriverà anche qui da noi in Europa. Consci della possibilità che non tutti possano provarla, i redattori di Ars Technica ne hanno fatto una recensione. Il sapore? Pare ci sia una distinta nota di mirtillo e che sia una volta ‘sgasata’.

Fonte: Comunicato