Demon’s Souls Remake: la porta segreta è stata aperta. Nulla a che fare con Silent Hill e Metal Gear

demon's souls ps5 sony playstation remake esclusiva
Banner Telegram Gametimers 2

Bluepoint Games ci ha trollati alla grande. Dopo averci fatto sognare e sperare con alcuni misteriosi indizi l’amara scoperta. La misteriosa porta in Demon’s Souls Remake, assente nel titolo originale, non ha condotto a nessun indizio riguardante Silent Hill o Metal Gear Solid. Questi, almeno, i fatti verificati fino ad ora. Ripercorriamoli con ordine.

La porta misteriosa, dunque, alla fine è stata aperta. Quello che c’era dietro, un globo luminoso su un balcone, non aveva a che fare con nessuna delle due serie . Tutti noi speravamo di leggere nella descrizione del misterioso oggetto una frase o una parola che riconducesse a un personaggio, una situazione o una location presenti in uno dei due giochi. Così non è stato.

A risolvere il ci ha pensato lo YouTuber Distortion2 utilizzando una procedura spiegata nel dettaglio in un post Reddit. Dietro la misteriosa porta di Demon’s Souls Remake si celava un’armatura, la Penetrator. Lo youtuber in questione, tra l’altro, è stato il primo a sbirciare dietro l’uscio utilizzando la photo mode. Certo, un oggetto molto particolare, utile ed apprezzato. Il fatto insomma che non si fosse trattato di un prank fine a se stesso a risollevato appena un po’ gli animi di chi, sperava, in qualcosa di completamente diverso.

Per giungere ad attraversare la soglia dovremo giocare in Fractured Mode, una modalità di gioco particolarmente impegnativa. Attivarla richiederà di spendere 25.000 anime. Dopo averlo fatto dovrete riuscire a portare il vostro status a Pure Black e/o Pure White per poi spendere un bel po’ di tempo a purgare anime per collezionare Ceramic Coins disponibili solo in alcuni punti specifici. Inoltre, questi oggetti, sono collezionabili molto particolari.

Ogni partita vi garantirà di accumularne davvero poche, giusto un paio si legge nel post Reddit. Questo vi costringerà a fare diverse run del gioco utilizzando sempre lo stesso personaggio. Il vostro obbiettivo è di collezionare almeno 26 di questi oggetti. Una volta raccolte potrete scambiarle con Sparkly che vi darà la chiave necessaria ad aprire la porta.

Cosa ci sia dietro ve lo abbiamo già detto. Un peccato considerati gli indizi che la stessa Bluepoint Games ci aveva dato oltre un anno fa. Delusi? Un pochino. Certo avremmo sperato nel colpo di scena, nel plot twist che avrebbe fatto gridare internet e restituito a Konami un po’ dell’affetto perso nel corso degli ultimi anni. Sarebbe stata una riappacificazione, una stretta di mano tra noi e Konami mediata da Bluepoint Games. Una scena che ha pochi eguali nella storia.

Tutto rimandato, al momento. Siamo sicuri che la speranza dei fan di rivedere presto un nuovo capitolo o un remake proveniente da Silent Hill o non tarderà a trasformarsi in o speculazione non appena ci saranno nuovi elementi su cui farlo. Fino ad allora, non ci resta che attendere.

Avete giocato Demon’s Souls Remake? Sapevate che Bluepoint Games aveva pensato di introdurre una easy mode poi scartata dal progetto finale?

Fonte: DestructoidReddit Twitter