Dopo The Last of Us Part 2, per Naughty Dog è l’ora del meritato riposo

Naughty_Dog_Sviluppatori
Banner Telegram Gametimers 2

E alla fine, come prevedibile, è arrivato il ‘rompete le righe’ per gli sviluppatori di Naughty Dog che hanno lavorato a The Last of Us Part 2. Il team, capitanato da Neil Druckmann potrà finalmente dedicarsi al relax e al riposo.

La ‘campanella della ricreazione’ era già suonata pochi giorni dopo l’uscita del gioco, poi un messaggio di saluto da parte di Neil Druckmann. Il vice-presidente di Naughty Dog ha colto l’occasione per salutare i suoi collaboratori durante la recente partecipazione al podcast di Reggie Fils-Aime.

L’appuntamento è fissato per la prossima generazione di console, quindi. Druckmann si è detto eccitato all’idea di scoprire cosa sarà possibile realizzare con PlayStation 5. Durante la stessa intervista, Druckmann ha condannato fermamente i messaggi d’odio ricevuti dai membri del suo team.

Adesso, per fortuna, è tempo di godersi un po’ di relax. The Last of Us Part 2 ha già venduto oltre 4 milioni di copie, diventando l’esclusiva PlayStation 4 col lancio migliore di sempre. Il titolo Naughty Dog si è piazzato primo nella classifica vendite anche in Italia. Anche il rapper Marracash ha espresso la sua soddisfazione dopo aver provato il gioco.

Come se non bastasse, il successo di The Last of Us Part 2 sta trascinando in alto anche le vendite del capitolo precedente. Nel Regno Unito, il primo The Last of Us è tornato ai vertici della classifica vendite.

Fonte: Talking Games

Rispondi