Ferrari, FCA e Marelli in trattativa per produrre respiratori

Ferrari respiratori coronavirus

Ragazzi sappiamo che la notizia non è inerente i videogiochi, ma ci ha riempito così tanto d’orgoglio leggerla che abbiamo deciso di condividerla con voi! In un momento di così grave emergenza, in cui ognuno di noi DEVE fare la propria parte per aiutare il paese a venirne fuori, apprendiamo che Ferrari, il gruppo FCA e Marelli sono in trattativa con Siare Engineering, il più grande produttore italiano di respiratori, per aiutarlo nella produzione di queste macchine salvavita. La conferma arriva da Reuters.

Tre eccellenze italiane unite contro il Coronavirus! Secondo il CEO di Siare Engineering l’industria automobilistica possiede tutte le competenze necessarie per la produzione di respiratori, per via del know how in fatto di elettronica e pneumatica.

Al momento si stanno valutando due opzioni: aumentare la capacità di produzione nell’impianto di Siare grazie al supporto di tecnici forniti da FCA e Ferrari, oppure appaltare direttamente la produzione di alcune parti dei respiratori agli stabilimenti automobilistici (lo stabilimento di Maranello si trova tra l’altro vicino alla fabbrica di Siare). Oltre a supportare Siare con il proprio potere d’acquisto, vista la difficoltà di quest’ultima nel far fronte alle difficoltà di approvvigionamento a causa dei disagi dovuti alla pandemia.

Una decisione finale verrà presa in queste ore. Ma l’idea che in quegli strumenti, così preziosi e indispensabili per i casi più gravi di COVID-19, possa battere un cuore rosso e ci sia un cavallino rampante, ci emoziona e ci infonde speranza.

Apprendiamo inoltre che anche nel Regno Unito si sono formati dei consorzi per la conversione di impianti automobilistici alla produzione di ventilatori polmonari. Uno con a capo Nissan e l’altro con McLaren. Mentre negli USA si è resa disponibile Tesla.

Fonte: Reuters

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here