Gran Turismo 7: Il trailer del gioco analizzato nel dettaglio!

Banner Telegram Gametimers 2

Nel corso dello showcase dei giochi Playstation 5, Polyphony Digital ha annunciato Gran Turismo 7. Il titolo girerà sullo stesso motore grafico di Sport e potrebbe vantare l’introduzione del Ray Tracing.

Poliphony aveva già mostrato, al SIGGRAPH 2018, una tech demo del prossimo con una sua tecnica di Ray Tracing, e i risultati visti in questa demo sembrano perfettamente analoghi.

Inoltre sembrerebbe ormai confermato anche il ciclo giorno/notte, cosa impossibile sul vecchio titolo proprio perché esso simulava il Ray Tracing usando elementi precalcolati. Diamo per scontato la presenza del meteo dinamico ma per ora non ci sbilanciamo.

Ma passiamo alla notizia più succosa: LA GT MODE E’ TORNATA! E’ stato infatti mostrato il nuovo HUB del titolo, il quale è una versione perfettamente rinnovata di quello di 4.

Abbiamo notato anche il ritorno della GT Cafè, nel quale fare challenge dedicate, del mercato di vetture usate e del GT auto, dove puoi fare la manutenzione del veicolo.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Non solo, Poliphony Digital ha ampliato anche il parco auto e tracciati. E’ possibile infatti notare il graditissimo ritorno di Trial Mountain, una delle piste storiche della serie. Insieme ad essa, è tornata anche il Daytona International Speedway, presente in 5 e 6 ma poi sparita con Sport.

Stando alla mappa vista nel trailer, parrebbe che siano presenti inoltre diversi altri circuiti, andando ad escludere quelli già presenti in GT Sport possiamo provare a ipotizzarne qualcuno. Sembrerebbero infatti essere stati introdotti:

  • Il Circuit Of The Americas, situato in Texas
  • Il Sebring International Raceway, situato in Florida
  • L’Arroyo Seco Raceway, situato in New Mexico
  • La Pikes Peak International Hillclimb, situato in Colorado
  • Il Sonoma Raceway, situato in California
  • Il Circuit Automobile Paul Ricard, situato in Francia
  • L’Hockenheimring, situato in Germania

Sembrano inoltre essere presenti nuovi veicoli, alcuni già visti nei titoli precedenti mentre altri totalmente inediti.

Ritorna infatti la Lamborghini Murciélago, una delle Lamborghini più famose e amate di sempre. Fanno inoltre il loro debutto nella serie la Alfa Romeo 8C 2900B Lungo Berlinetta del 1937 BAC Mono, la 911 GT1 Straßenversion e la Carrera GT (della quale non vediamo l’ora di sentir urlare il suo V10).

Ci aspettiamo inoltre la presenza della Lamborghi Lambo V12 Vision GT, della Vision GT (ancora da svelare) e della 917 Living Legend, tutte confermate per GT Sport e che sicuramente rintrodurranno nel nuovo capitolo.

Ma a rubare la scena è indubbiamente l’iconica 917k, famosissima sia per il suo palmares ineguagliato e sia per essere stata guidata da niente di meno che Steve McQueen nel film Le Mans, del 1971.

Sembra inoltre essere ritornato,
e finalmente aggiungerei, il tuning profondo che ha sempre caratterizzato la serie. Esso sembra suddiviso in cinque classi: Entry, City, Sport, Racing ed Extreme.

Se tanto ci da tanto, forse c’è la possibilità di poter addirittura convertire vetture stradali in vetture da gara tramite un sistema di omologazione vero e proprio, il che garantirebbe una longevità immensa al titolo.

Ritorna il sistema di Punti Prestazione visto in Gran Turismo 5 e 6, unito al sistema di classi (Gr.1, Gr.2, Gr.3 ecc) visto in Gran Turismo Sport.

Questo andrà a significare che ora potremmo avere finalmente la possibilità di vedere vetture rispettare le prestazioni dei loro rispettivi anni, senza dover per forza vedere una McLaren F1 GTR del 1995 correre insieme a una Audi R8 LMS GT3 del 2017.

Insomma, questo Gran Turismo 7 si è ancora mostrato poco e ci aspettiamo sicuramente altri video nei prossimi giorni. Inoltre sicuramente questa è una versione preliminare del titolo.

Non rimarremmo infatti sorpresi nel vedere che esso possa essere rifinito ulteriormente come successe per Gran Turismo Sport. Ci aspettiamo ad esempio una sistemazione migliore dell’impugnatura del volante, oltre a meno pop-up a schermo.

E’ inoltre impossibile valutarne anche la bontà del modello di guida, sia perché il gameplay mostrato era palesemente con assist alla guida molto invasivi, sia perché era giocato con il pad. Ci aspettiamo netti miglioramenti anche in quel senso, ovviamente.

Non si sa nulla, invece, di una sua data di uscita. Gran Turismo 7 potrebbe dunque non accompagnare il lancio di PlayStation 5, anche se ovviamente ce lo auguriamo.

Fonte: Gran Turismo TV