Jason Schreier di Kotaku difende la politica di Epic Games Store

Jason Schreier

Jason Schreier uno dei giornalisti di punta di Kotaku, difende la politica economica che Epic Games Store offre agli sviluppatori e i publisher, soprattutto quelli indipendenti.

Il giornalista ha avuto modo di parlare con diversi sviluppatori e recentemente ha riportato le impressioni degli ultimi due. La politica economica proposta è quella ormai già nota a tutti, ovvero una commissione solo del 12% contro il 30% di Steam.

Epic Store

Gli ultimi due sviluppatori indipendenti hanno affermato a Schreier che questo trattamento gli ha consentito di raggiungere il pareggio di bilancio indipendentemente dalle copie vendute, garantendo una certa stabilità soprattutto agli studi più piccoli.

Il giornalista poi ha voluto aggiungere anche alcune considerazioni personali che vi riportiamo tradotte qui di seguito:

  1. Sono favorevole a qualsiasi cosa offra agli sviluppatori un po’ di stabilità in un settore altamente instabile
  2. Sono favorevole a qualsiasi cosa possa rompere il monopolio di Steam
  3. I messaggi di insulti sono molto comuni, devi avere a che fare con qualche testa calda
  4. Epic Games è piena di problematiche (inclusa la cultura dei crunch) mentre il suo CEO ha guadagnato oltre 7 miliardi di Dollari, che è molto meno etico di qualsiasi cosa coinvolga lo Store

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.