Konami presenta i suoi primi PC da gaming compatti della famiglia ‘Arespear’

Konami Arespear C300
Banner Telegram Gametimers 2

Come tutti sappiamo, Konami si è allontanata sempre più dalla produzione di giochi tripla AAA. Tra slot machine a tema Silent Hill e la misteriosa rottura con Kojima Productions ormai sta spostando il suo guardo altrove.

Questa decisione ha deluso moltissimi fan degli storici brand Konami, sempre in attesa di rivedere leggendarie IP come Castelvania, Silent Hill, Metal Gear e Suikoden. Anche se i numeri e il profitto danno ragione alla compagnia giapponese.

La casa Giapponese continua a espandere i propri campi di competenza, lanciandosi nel settore dei PC da gaming compatti. Lo fa con una linea elegante chiamata ‘Arespear. La produzione è affidata ad una filiale della società chiamata Konami Amusements, la stessa divisione che si occupa dei tornei eSport delle slot machine.

Konami Amusements ha svelato tre modelli di PC da gioco pre-assemblati con due differenti configurazioni hardware.

Il primo modell’ è il C300 che sfoggia una CPU Intel i5 9400F, 8GB di RAM e una scheda video Nvidia GTX 1650. Il prezzo di vendita però non è dei più economici e dovrebbe aggirarsi attorno ai 1.760$.

Il modello intermedio è il C700 che monta una CPU Intel i7 9700, 16GB di RAM e una scheda video Nvidia RTX 2070. Il tutto alla ‘modica‘ cifra di circa 3.000$.

Il top di gamma è l’Arespear C700+. Quest’ultimo ha la stessa configurazione hardware del C700, ma con un extra di 200$ è possibile avere delle personalizzazioni estetiche, come l’illuminazione RGB e un pannello laterale trasparente in acrilico.

Chissà se questa nuova avventura intrapresa da Konami non la allontani ancora di più dalla produzione di videogiochi. Certo è che almeno la serie PES non è stata abbandonata, anzi. PES 2021 uscirà in forma standalone sempre in Fox Engine mentre è già in cantiere un nuovo capitolo per next gen sviluppato con Unreal Engine.

Nel mentre però si dedicherà anche a questi bellissimi e performanti PC da gioco. Al momento non sono ancora disponibili in Occidente. La vendita è prevista solo in Giappone ma sembra abbastanza probabile che in futuro arriveranno anche in Europa e negli Stati Uniti.

Se conoscete il giapponese ecco qui il link diretto per l’articolo originale su PC Watch. Cosa ne pensate? Se dovessero arrivare in Italia ci fareste un pensierino?

Rispondi