Microsoft Flight Simulator: è strabiliante secondo Digital Foundry

Microsoft Flight Simulator
Banner Telegram Gametimers 2

Molti di voi non vedono l’ora che arrivi il 18 agosto per mettere le mani su Microsoft Flight Simulator. Ma mentre ai comuni mortali tocca attendere, qualcuno è già riuscito a mettere le mani sul simulatore di volo prodotto da Microsoft e in arrivo su PC e Xbox One a breve. Si tratta dei redattori di Digital Foundry.

Niente nuovi screenshot provenienti dai beta tester questa volta. A essere protagonista è l’impressione che Digital Foundry ha avuto su Microsoft Flight Simulator. In un lungo articolo pubblicato su Eurogamer, il redattore di Digital Foundry, Alex Battaglia ha definito il simulatore: “In grado di girare sui sistemi di oggi ma pensato per i PC del futuro”.

Come si evince dall’articolo, il titolo, una volta provato, è riuscito ad entusiasmare parecchio. Il sistema di gameplay non è stato stravolto, rendendo l’approccio soddisfacente sia per i neofiti che per i veterani della serie di simulatori. Solo, avverte Battaglia, non bisogna aspettarsi troppa varietà nelle situazioni da affrontare il che rende l’esperienza di gioco “Rilassante”.

Dal punto di vista grafico, Microsoft Flight Simulator promette davvero bene: “È come guardare un rendering 3D in altissima definizione del globo terrestre. Pensate ad una versione di Google Earth più in grande e più dettagliata”. Le parole del redattore stuzzicano già la fantasia degli appassionati.

Insomma, Microsoft Flight Simulator sembra davvero promettere l’esperienza più vicina al volo che si possa avere senza alazarsi da terra. Non vediamo l’ora di provarlo. Le ultime notizie sul titolo riguardano l’ufficializzazione della distribuzione su Steam, tramite la pagina dedicata al gioco abbiamo scoperto anche che non sarà doppiato ma solo sottotitolato in italiano.

Che ne pensate? Impazienti di mettere le mani sui 10 DVD che compongono l’offerta del gioco su PC? Microsoft Flight Simulator è atteso su sistemi Windows a partire dal 18 agosto e, successivamente, anche su Xbox One.

Fonte: Eurogamer

Rispondi