PlayStation 5: Amazon e MediaWorld pronte a rompere il day one per aggirare il lockdown?

PlayStation 5
Banner Telegram Gametimers 2

Amazon, e chissà quante altre. Sono questi i nomi delle catene di negozi e grandi retailer che, secondo alcune voci, sarebbero pronte a infrangere il Day One di PlayStation 5. Le testimonianze indicano che la console potrebbe essere consegnata con diversi giorni di anticipo rispetto al previsto.

Le incertezze degli utenti, dettate soprattutto dalle nuove misure restrittive varate dal governo Conte per far fronte alla covid-19, si sono tramutate in mail e messaggi sui social indirizzate alle catene. La paura di tanti videogiocatori è che nel caso di ulteriori restrizioni, non sia possibile per loro recarsi fisicamente in negozio per ritirare la console.

Un dubbio lecito al quale alcuni dei negozi citati hanno già risposto. Le testimonianze sono già in rete con di mail, sms e messaggi tutti con lo stesso tenore. Un eventuale nuovo lockdown è sentito come ancora lontano. Anche nell’eventualità di un ritorno alle condizioni restrittive di aprile-maggio, non sono previsti problemi nelle consegne.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Sembra infatti che possa aver preso in considerazione l’idea di anticipare l’allestimento degli scaffali di PlayStation 5 e, addirittura, avviare le spedizioni a quei clienti che sono riusciti a effettuare il pre-order. Prova della cosa dovrebbero essere le testimonianze fornite dagli utenti che si sono rivolti al servizio clienti di Mediaworld. Le risposte ricevute darebbero adito proprio a questo nuovo dubbio. Per pare che il day one possa essere rotto prima del 19 novembre, quasi una settimana prima rispetto alla data di uscita ufficiale.

Secondo la testimonianza di alcuni utenti che si sono rivolti, invece, all’assistenza clienti Amazon, il colosso di Jeff Bezos potrebbe riuscire a effettuare le consegne entro il 15 novembre. Una bella rassicurazione per chi vorrebbe ricevere la console direttamente a casa senza correre il rischio di essere costretto a uscire, magari dopo l’emanazione di nuovi DPCM.

Anche GameStop, croce e delizia di ogni videogiocatore, sembra essersi unita al coro delle rassicurazioni. Mancano, in questo caso, testimonianze che lascino pensare ad un day one anticipato. Comunque la catena ha sempre rassicurato tutti gli utenti che si sono rivolti a lei chiedendo chiarimenti. Anche in questo caso possiamo supporre che la priorità verrà data a chi ha effettuato la prenotazione.

Ovviamente sulla questione mancano ancora dettagli univoci e voci ufficiali. All’uscita ufficiale di PlayStation 5 mancano appena due settimane. Ci basterà tenere duro ancora un po’. Sony prevede di vendere un buon numero di PlayStation 5 nei primi sei mesi e di battere il record stabilito con PS4.

E voi siete tra quelli che sono corsi a chiedere rassicurazioni dopo il pre-order? Cosa vi hanno risposto? Sperate di averla qualche giorno prima degli altri?

Fonte: Ludomedia