PlayStation 5 fa fatica in 4K a 60fps? Le voci sono senza fondamento

playstation-5-una-versione-a-basso-costo-come-xbox-series-s-sony-non-interessata-scelta-problematica
Banner Telegram Gametimers 2

Negli ultimi giorni in rete è impazzata la voce che 5 facesse fatica a gestire i giochi in 4K@60fps. Ma a quanto pare tutte queste voci sono senza fondamento, e figlie di incomprensioni, passaparola e generalizzazioni.

Ma andiamo ad analizzare cos’è accaduto. Tutto è iniziato da un tweet dell’insider Dusk Golem, specializzato nella saga di Resident Evil e altri giochi horror. Nel suo primo messaggio l’insider ha affermato che Capcom stesse avendo problemi a far girare Resident Evil 8 in 4K su PlayStation 5. Ipotesi che potrebbe essere anche plausibile visto lo stato preliminare dei lavori e la totale assenza di ottimizzazione.

Pietra dello scandalo è stata la definizione ‘ 4K fatta da Dusk Golem, che in rete è stata spesso utilizzata per definire il 4K upscalato di PS4 Pro, per definire il fatto che potrebbe girare a risoluzioni native inferiori a 2160p. Da qui si è scatenata tutta una serie di incomprensioni e generalizzazioni, per cui in rete si è diffusa l’idea che non fosse in grado di far girare alcun gioco in 4K@60fps.

A inasprire ulteriormente la vicenda un tweet di ‘Winged_wild che affermerebbe che Quantum Error sarebbe solamente un altro ‘shooter a corridoio‘ non in grado di girare in 4K@30fps. Affermazione immediatamente smentita da , sviluppatore del gioco che abbiamo potuto vedere durante uno degli eventi dei mesi scorsi.

Questa smentita ha fatto crollare tutto il castello di carte che si era generato nelle discussioni in rete, generando una pioggia di accuse e insulti nei confronti di Dusk Golem che è stato ritenuto un impostore. Si è persino arrivati ad accusarlo di essere una spia di , intenzionata a danneggiare l’immagine di PS5.

Inoltre il fatto che l’amministratore di ResetEra abbia rimosso dal team di moderatori del forum Dusk Golem, è stato considerato dal popolo della rete una prova lampante del fatto che l’insider fosse un impostore. Ma è molto più probabile che sia stata una scelta fatta per tutelare il forum.

Fatto sta che per il momento è ancora presto per parlare di prestazioni con i giochi di PlayStation 5. Come sappiamo ogni sviluppatore sarà libero di scegliere come meglio gradisce far girare il proprio titolo sulla console Sony. Molto meglio attendere le analisi tecniche dei futuri giochi PS5 realizzate da team specializzati come quello di Digital Foundry.

Al momento l’uscita di PlayStation 5 è confermata per il periodo pre-natalizio del 2020, con un recente rumor secondo il quale potrebbe essere disponibile già a metà novembre.