PlayStation 5: in arrivo il supporto ai giochi PS1, PS2 e PS3? Il nuovo brevetto fa ben sperare

playstation-5-retrocompatibilita-ps1-ps2-ps3

Sony sarà anche in procinto di chiudere definitivamente gli Store delle vecchie PlayStation, ma pare proprio che l’eredità non andrà perduta del tutto. Se vi dicessimo che potrebbe presto ottenere la retrocompatibilità verso OGNI console PlayStation esistente?

Banner Telegram Gametimers 2

L’indizio verrebbe da un brevetto appena registrato da Sony stessa. La proposta è arrivata nel novembre del 2020, ma la pubblicazione risale solo a qualche giorno fa. Secondo il brevetto, infatti, la casa giapponese starebbe mettendo a punto un sistema per l’assegnazione dei Trofei, sulla nuova console, verso tutti quei giochi che non li supportano.

Il punto in sé non è tanto come funziona il sistema – si parlerebbe infatti di uno sblocco ‘intelligente’ al compimento di determinate azioni – ma a cosa effettivamente potremmo leggere tra le righe. I sono stati inseriti per la prima volta su PlayStation 3 e, a parte rarissime eccezioni, ogni gioco pubblicato da quella data in avanti è arrivato sul mercato con la sua bella lista di obiettivi.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Quali sarebbero quindi i giochi che non li hanno? Tutti quelli antecedenti, ovviamente. E perché PS5 dovrebbe in qualche modo ponderarli? Perché forse è davvero arrivato il momento della retrocompatibilità totale, secondo molti. Non c’è infatti altro modo di leggere questa registrazione. L’unico dubbio, in realtà, è che l’emulazione possa essere in qualche modo limitata a solo qualche piattaforma, e non a tutte le PlayStation esistenti, ma sarebbe comunque sempre meglio di niente.

Chiaramente, l’altra possibilità è che questo sia un brevetto registrato ma che poi non si trasformerà mai in altro. Incrociamo le dita: vogliamo essere ottimisti. Che la retrocompatibilità di sia destinata ad espandersi, quindi? Non vediamo già l’ora. La chiusura degli Store più vecchi potrebbe essere infatti non tanto indice che Sony voglia sotterrare il suo passato, ma che voglia trasportarlo sulla sua nuovissima next-gen.

Fonte: Planetscope