Scott Bennie ci ha lasciato, co-autore anche del primo Fallout

fallout-autore.-scott-bennie-morto

Una vita spesa a creare videogiochi RPG e giochi di ruolo da tavola si è interrotta. È la vita di Scott Bennie. Lo storico autore si è spento all’età di 61 anni a causa delle complicazioni insorte in seguito ad una polmonite.

La sua carriera nel mondo dei videogiochi è cominciata oltre 30 anni fa. Precisamente nel 1990 presso gli studi di Interplay. Tra quelle mura ha firmato, in qualità di scrittore, alcune pietre miliari del mondo videoludico di inizio anni ’90. Il suo nome appare tra i credits di titoli legati al mondo di Star Trek come: Starfleet Academy, Starfleet Command, Starfleet Command 2 e Star Trek: 25th Anniversary. Sempre presso la stessa azienda ha firmato anche: Castles and Castles The Northern Campaign, Descent, Descent to Undermountain, Stonekeep, Champions of Norrath ed una versione migliorata e per la prima volta su -ROM del primo indimenticabile SimCity.

Tra gli altri lavori per i quali va certamente ricordato c’è sicuramente il primissimo capitolo della serie Fallout. Scott Bennie è sempre stato molto modesto riguardo al suo contributo alla creazione del titolo. Durante una del 2017 dichiarò anzi di averci avuto poco a che fare. “Ho realizzato alcune delle mappe, diversi messaggi di sistema e parte dell’HUB” disse. Ma in realtà a lui si devono anche il nome del cane Dogmeat e, soprattutto, l’introduzione del Misterioso Estraneo che, a partire da Fallout 2, può venire in soccorso del giocatore in alcune occasioni.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Prolifico anche come creatore di giochi da tavolo. Scott Bennie si è occupato di adattare Il Signore degli Anelli e World of Warcraft a questo formato. Sempre nello stesso ambito ha anche espanso il mondo di giochi come Dungeons & Dragons, Champions, Marvel Superheroes, Mutants & Masterminds.

Scott Bennie è stato anche tra gli autori della versione da tavolo di Champions ed un ottimo giocatore di Champions Online. La community del videogioco MMO lo ha ricordato con un post su twitter.

Fonte: Facebook