State of Play giugno 2022: un leak potrebbe aver svelato i giochi che potrebbero essere mostrati

Sony Interactive Entertainment State of Play june 2 PlayStation 5 PS4 PlayStation VR 2

Potrebbe essere finita online la scaletta che svela i titoli dei giochi che vedremo durante lo State of Play del 2 giugno dedicato a PlayStation 5 e PlayStation 4. Mentre l’evento si avvicina, qualcuno ha postato online una foto – ve la proponiamo in fondo – che ritrarrebbe una lista con tanto di time-stamp dei giochi che vedremo quella sera. In totale sarebbero 13 giochi tra cui Call of Duty Modern Warfare 2.

Autore del post contenente la foto è l’utente twitter Xbox Serious X|S. Al momento non siamo in grado di valutarne la reale attendibilità. Di conseguenza tratteremo queste informazioni alla stregua di rumor e speculazioni. La lista proposta su twitter non sembra riportare tanti grossi nomi. Prevedibilmente – a seguito della precisazione di Shuehi Yoshida – sono assenti le first-party come God of War Ragnarok. Allo stesso modo, pare siano molti i titoli associati a PlayStation VR 2. In lista ne contiamo almeno tre, più uno spazio dedicato esclusivamente alla presentazione del visore.

L’assenza delle grandi non significa assenza di grandi nomi. Tra le varie IP che dovrebbero far capolino durante lo State of Play la foto cita: Forspoken; Street Fighter 6; Stray. Non mancano anche nomi eccezionali a dir poco. In fondo alla lista riportata dall’insider a chiudere l’evento ci sarà niente meno che Resident Evil 4. Che si tratti di un remake? Accanto al nome del gioco vediamo due diciture: subito vicino al titolo l’anno 2023 e nella colonna di destra la dicitura teaser. Da quel che sembra emergere, dunque, Capcom potrebbe aver deciso di farci un sorpresone finale soddisfacendo una richiesta che arrivava a gran voce dalla community da parecchio tempo. Un progetto che, fosse vero si stia concretizzando, avrebbe già la benedizione di Shinji Mikami.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX
state-of-play-june-02-2022-leak

Non ci resta che attendere la notte del 2 giugno per scoprire se questa lista è affidabile e in che misura.

Fonte: Twitter