The Last of Us 2: multiplayer molto più ambizioso di “Fazioni”, afferma Jeff Grubb

The Last of Us 2 Factions Naughty Dog PlayStation 4 PlayStation 5 PlayStation Showcase Neil Druckmann

Jeff Grubb durante il suo ultimo Grubbsnax è tornato a parlare di The Last of Us 2, ultima fatica di Naughty Dog. In particolare, il giornalista di VentureBeat si è soffermato sulla tanto chiacchierata quanto attesa modalità Multiplayer, di cui tuttora non conosciamo i dettagli. Per Grubb, Naughty Dog vorrebbe spingere l’asticella molto in alto, realizzando qualcosa di più corposo della modalità Fazioni vista col primo capitolo. Chiaramente prendete tutto ciò che segue con le dovute accortezze, essendo non confermato.

Detto questo, la voglia di alzare l’asticella da parte di Naughty Dog sarebbe così grande che, afferma Grubb, il concept originale della modalità multiplayer di The Last of Us 2 difficilmente verrà distribuito. Ciò non significa che TLOU2 sarà per sempre un gioco in single player ma che, come afferma anche lo stesso Grubb, è lecito aspettarsi qualcosa di più della modalità Fazioni.

Come spesso accade in questi casi, queste voci circolano già da un po’. Il fatto che sia però un giornalista famoso e autorevole come Grubb a riportarle accende non poco l’interesse. E tutte queste voci lasciano supporre che una grossa fetta del team di Naughty Dog è attualmente impegnata su un’esperienza multiplayer standalone di The Last of Us 2.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Chiaramente, tutto ciò deve essere confermato, e questo sarebbe uno dei progetti legati al franchise. Quel che sappiamo è che Naughty Dog è al lavoro sul multiplayer di TLOU2, e al tempo stesso lavora anche a un remake.

Remake che molti ipotizzino possa riguardare The Last of Us, così da accompagnare il lancio della serie TV, e lo stesso Grubb lo vede probabile per il 2022. Inoltre, Hermen Hulst ha visto cosa sta realizzando il team di Neil Druckmann e ne è rimasto profondamente colpito.

Fonte: ComicBook