Ubisoft e Crytek: degli hacker avrebbero rubato i dati degli sviluppatori e chiesto un riscatto

Crysis 3
Banner Telegram Gametimers 2

Pare che alcuni dati provenienti dai server interni di e Ubisoft siano stati rubati e bloccati sui server interni delle due compagnie. Gli autori del gesto, pare secondo le prime ricostruzioni, sarebbero gli hacker del gruppo Egregor Gang. I file sarebbero finiti poi sul portale del gruppo che avrebbe poi minacciato la compagnia di rivelare molto di più nel caso in cui non avessero pagato un riscatto.

Tra i dati trafugati a Crytek pare ci siano documenti riservati e dati relativi a giochi come Arena of Fate and Warface e ad altre informazioni importanti. Crytek, tra l’altro, sembra essere l’azienda maggiormente colpita fino a questo momento. Sono stati leakate informazioni per 300MB di dati. Il danno maggiore riguarda un’altra azione compiuta dal gruppo. Pare che i database di siano stati criptati e che per potervi accedere sia necessaria una chiave di decriptazione che è in mano al gruppo di hacker.

Situazione più complicata per Ubisoft. Nonostante le informazioni rubate e rese pubbliche ammontino ad appena 20MB, sembrerebbe che Egregor Gang sia entrata in possesso di qualcosa di molto importante. Si tratterebbe del di Watch Dogs Legion, uno dei prossimi giochi dei franco canadesi. Watch Dogs Legion, insieme ad Assassin’s Creed Valhalla e 6 è uno dei giochi in uscita più attesi. Il database di Ubisoft, però, pare non essere stato bloccato e criptato.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Al momento né Ubisoft, né hanno rilasciato dichiarazioni ufficiali sulla vicenda. Difficile indovinare quanto esteso sia il danno e come le due società abbiano intenzione di procedere per risolvere il problema.

Gruppi come quello di Egregor Gang, cercano in ogni modo di entrare nei server delle grandi aziende rubare dati sensibili o bloccare criptando i dati sui server al solo scopo di chiedere riscatti a cinque o sei zeri!

Vi terremo aggiornati sulla vicenda.

Fonte: Zdnet