WhatsApp: Mark Zuckerberg annuncia tre nuove opzioni per la privacy degli utenti

whatsapp meta facebook mark zuckerberg

Attraverso il suo profilo Facebook, Mark Zuckerberg, presidente di Meta, ha annunciato le prossime opzioni di privacy di WhatsApp. I prossimi aggiornamenti dell’ di messaggistica istantanea per smartphone permetteranno di gestire meglio ciò che i nostri contatti potranno vedere o meno dal nostro profilo.

Nuove opzioni per i gruppi. Diciamocelo, in una buona parte dei casi, leggere la dicitura “ti ha aggiunto al gruppo…” provoca una rotazione degli occhi all’indietro. C’è chi, per non apparire scortese, invece di abbandonare la conversazione, decide di silenziare le notifiche a tempo indeterminato. Uscire dalla chat, infatti, si traduce automaticamente in una notifica in bella vista per tutti gli altri membri del gruppo. Ecco, si traduceva. Con i prossimi update sarà possibile disabilitare questa funzione permettendoci di uscire in tutta furtività. Questa opzione si andrà ad aggiungere a quella, anticipata tempo fa, di poter mutare utenti specifici.

Altra utilissima funzione sarà la possibilità di selezionare a quali contatti mostrare o meno la propria disponibilità online. Su WhatsApp, infatti, almeno per ora, è possibile scegliere se mostrare il proprio stato online a tutta la lista contatti. Dai prossimi aggiornamenti, invece, si potrà selezionare chi saranno i fortunati ad avere la possibilità di sapere in ogni momento quando poterci contattare.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

L’ultima opzione riguarda i contenuti mediali “visibili una volta sola”. Esattamente come nelle conversazioni Instagram, anche su si può inviare una foto o un che può essere riprodotto una sola volta. Questo, però, non impediva al destinatario di eseguire uno . Presto, invece, troveremo un’opzione che ci permetterà di inviare il materiale che vogliamo senza che chi lo ha ricevuto possa in alcun modo conservare il contenuto dei messaggi garantendoci una maggiore privacy in ogni situazione.

Cosa ne pensate? Userete qualcuna di queste nuove funzioni o vi trovate bene così?

Fonte: Mark Zuckerberg