Amy Hennig: I titoli single player sono sempre più difficili da vendere

Uncharted

È sempre più evidente che i titoli single player siano in declino, o almeno lo sono in questa fase. Lo dimostra anche una recente analisi presentata alla Game Developers Conference a metà marzo.

Secondo i dati raccolti da Steam, sono pochi i giocatori che raggiungono l’endgamen e sbloccano il relativo achievement. In diversi casi non si arriva neppure al 50%, eccone alcuni esempi:

  • The Walking Dead: Season 1, Episode 1 – 66%
  • Mass Effect 2 – 56%
  • Infinite – 53%
  • Batman: Arkham City – 47%
  • Portal – 47%
  • Mass Effect 3 – 42%
  • The Walking Dead: Season 1, Episode 5 – 39%
  • The Elder Scrolls V: Skyrim – 32%
  • 2 – 30%

Questo dato ha sorpreso anche la sviluppatrice Amy Hennig, Creative Director di Uncharted e successivamente al per Visceral Games su ‘Ragtag‘, progetto di Star Wars cancellato da EA.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

L’idea che il nostro medium debba far pace col fatto che molte persone non vedono l’intero arco narrativo della storia che stiamo raccontando, è bizarra. Sembra passata un’era da quando nel settore non-indie potevamo realizzare titoli di sei-otto ore che non avevano modalità secondarie, non avevano servizi online, multiplayer, erano solamente un’esperienza interattiva finita, che oggi è sempre più difficile vendere“, ha spiegato Amy Hennig.

Fonte: IGNIGN