Battlefield 2042: niente più partite deserte, grazie ai bot controllati dall’IA!

Battlefield 2042

Battlefield 2042 si è presentato al pubblico con una importante promessa, quella di far giocare fino a 128 giocatori in contemporanea. Una promessa decisamente importante, che offrirà ai giocatori battaglie estremamente complesse con un elevatissimo numero di giocatori.

Ma come l’esperienza di giochi passati ci insegna, mettere assieme 128 giocatori con un simile livello di abilità non è cosa affatto facile. Se poi ci si aggiunge una fetta di utenti tossici, ragequitter, o altri pessimi elementi, l’impresa diventa ancora più difficile.

Electronic Arts e DICE hanno pensato anche a questa evenienza, e per questo motivo hanno deciso di realizzare una apposita IA che controllerà dei bot. Questi bot si chiameranno “AI Soldier“, e sono qualcosa di totalmente nuovo per la serie.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Il loro scopo è quello di andare a occupare i posti lasciati vacanti nei match, in modo da poter iniziare prima i match senza attendere code interminabili. Inoltre gli AI Soldier saranno utili per poter giocare dei match di allenamento da soli o con un piccolo gruppo di amici.

Questa novità consentirà di ridurre notevolmente i tempi relativi al matchmaking a inizio partita, e al contempo a non rendere troppo squilibrati i match quando una delle due fazioni si ritrova in inferiorità numerica.

Battlefield 2042 è stato annunciato solamente pochi giorni fa, ma ha immediatamente conquistato il cuore dei fan vecchi e nuovi. In tantissimi infatti hanno inondato i server di gioco di Battlefield 4, titolo pubblicato nell’ormai lontano 2013 e ultimo capitolo con battaglie moderne.

Battlefield 2042 sarà disponibile dal 22 ottobre 2021 per PC, PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X e Series S. Non ci sarà una campagna single player, con la trama del gioco che si scoprirà man mano con il passare delle stagioni. Per il primo anno sono previste ben quattro Battle Pass.

Fonte: Electronic Arts