DualSense PS5: class-action contro Sony per il problema del drifting?

PlayStation 5 DualSense

Negli ultimi giorni, si stanno facendo sempre più frequenti le segnalazioni da parte degli utenti su problemi di drifting del DualSense. Proprio per tale motivo, lo studio Chimicles Schwartz Kriner & Donaldson-Smith LLP si starebbe preparando per una class action nei confronti di , visti le sempre più crescenti lamentele dei possessori di PS5.

Banner Telegram Gametimers 2

Lo studio è infatti alla ricerca di documenti e testimonianze riguardanti questo fenomeno, in modo da valutare poi se procedere legalmente o meno. “CSK&D sta valutando una potenziale class action basata sugli ultimi report secondo quali i controller DualSense di PS5 potrebbero presentare drift o smettere di funzionale prematuramente”, dichiara la pagina introduttiva.

“In particolare, è stato riportato che la levetta di alcuni controller DualSense di PS5 registrerebbero automaticamente dei movimenti nonostante la levetta non sia controllata, interferendo con il ; conclude il sito. Insomma, lo studio legale sembra decisamente motivato a procedere, e ci chiediamo se questo non possa smuovere un po’ le acque.

Dopotutto sono sempre più frequenti i problemi di drift legati al DualSense, e Sony non è certamente nuova a queste problematiche. Anche il DualShock 4 soffre infatti del medesimo problema, e tale fenomeno si verifica anche sulle concorrenti. L’esempio lampante è Switch, ma anche sui controller Xbox si presentano problemi di drift, seppur in misura minore. E voi, che ne pensate?

PlayStation 5 è ufficialmente in vendita in tutto il mondo, sebbene le scorte siano limitatissime. Vi invitiamo, in ogni caso, a leggere la recensione work-in-progress di Roberto Buffa sulla console, nonché a scrutare i seguenti  Amazon nel caso ritorni disponibile, cosa che potrebbe accadere a breve. Sony ha infatti promesso altre 3 milioni di console entro marzo. Ricordiamo inoltre che potete tenervi sempre aggiornati sulla disponibilità di PS5 andando a questo indirizzo.

Fonte: IGN