Halo Infinite: cancellata la versione Xbox One? 343 Industries smentisce

halo infinite microsoft 343 industries pc xbox one series x s

Nella giornata di ieri, sono circolati che vedevano la cancellazione della versione per Xbox One di Halo Infinite. Ciò ha scatenato un certo malcontento ma ha anche generato diversi consensi, probabilmente per evitare una situazione simile a quella di Cyberpunk 2077. In ogni caso, però, quei si sono rivelati falsi, e a smentirli è stata 343 Industries in persona.

Banner Telegram Gametimers 2

Andando con ordine, il si basava in realtà su deduzioni sensate. Infatti, alcuni utenti avevano visto nell’account ufficiale Linkedin di Chad Mirshak, art lead del gioco, che mancava la dicitura Xbox One nel suo curriculum. Infatti, era riportata la scritta “Attualmente portando in avanti lo sviluppo di Halo Infinite su Xbox Series X, Series S e PC”.

A smentire questo fraintendimento è stato dunque John Junyszek, community manager di 343 Industries. Junyszek è infatti intervenuto sulla questione tramite il proprio profilo Twitter, dove non solo ha negato la cancellazione della versione Xbox One ma ha chiesto alla fanbase di smetterla.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Junyszek non vorrebbe infatti passare le feste di Natale a preoccuparsi di dover rimuovere e negare eventuali informazioni fasulle su Halo Infinite. L’utente che ha diffuso la notizia ha invece rimosso il Tweet, in segno di correttezza per il community manager. Insomma, a quanto pare è stato tutto un malinteso e il gioco è confermato che uscirà su Xbox One, oltre ovviamente a Xbox Series X, Series S e PC.

Ricordiamo che il titolo di 343 Industries uscirà a fine 2021, e sarà incluso su Xbox Game Pass sin dal lancio. Data l’importanza del gioco, Microsoft non ha escluso la pubblicazione dello stesso ‘a pezzi’, lasciando la scelta a 343 Industries.

Nel frattempo, ricordiamo che sebbene Halo Infinite sia stato un tassello mancante decisamente importante per il lancio di Series Xciò non preoccupa MicrosoftAnzi, Phil Spencer ne è quasi contentodal momento che prevede vendite decisamente superiori grazie alla presenza di più console nelle case dei giocatori.

Fonte: John Junyszek