Logan Paul: il venditore Shyne gli ha rimborsato i 3,5 milioni di dollari per le carte false dei Pokémon

Logan Paul Shine rimborsa i 3,5 milioni per le carte false dei Pokémon

Nelle ultime settimane ha fatto molto discutere la notizia riguardante la presunta di cui era stato vittima la webstar Paul. Lo youtuber avrebbe infatti comprato 3,5 milioni di carte Pokémon convinto che fossero reali, salvo poi scoprire con triste rammarico che erano tutte false. Ciò significava che la webstar aveva perso ben 3,5 milioni di dollari. Fortunatamente, però, questa vicenda ha avuto un lieto fine.

Secondo quanto affermato da Shyne150, ossia il venditore di tali carte, lo youtuber è stato infatti rimborsato totalmente di tutti i soldi spesi per le carte tarocche. Al momento della stesura dell’articolo, manca ancora l’ufficialità da parte del diretto interessato, vale a dire Paul, ma sembrerebbe che tutto si sia risolto per il meglio.

Shyne150 ha poi spiegato la sua situazione, affermando che la non fosse intenzionale. Lui ha infatti acquistato la scatola da altri due collezionisti, Meelyops e Card Kahuna, senza però prima aprirla per verificarne il contenuto e pagandole a sua volta 2,7 milioni di dollari. Si tratta dunque di una svista che Paul potrà magari raccontare in futuro e riderci sopra.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Perché ora è proprio il collezionista ad essere in “pericolo“. Shyne dovrà infatti vedersela con gli altri 2 venditori e accordarsi sulla questione, e proprio per tale motivo sta già procedendo per vie legali. Come andrà a finire lo scopriremo solo in futuro, ma al momento la situazione non sembra rosea per il collezionista.

Fonte: DailyStar Sport