Loot Box: 15 stati firmano una dichiarazione comune sul gioco d’azzardo

PEGI

Le loot box sono considerabili gioco d’azzardo? La discussione sulle microtransazioni è giunta anche ai più alti vertici politici.

Secondo gli esponenti di molte nazioni europee e non, vanno considerato tali. E per questa ragione le commissioni di 15 stati hanno firmato una dichiarazione comune sul gioco d’azzardo.

La dichiarazione contiene importanti riflessioni sulle loot box e di come queste si avvicinino molto al gioco d’azzardo vero e proprio.

Tra le nazioni che verranno elencate qui di seguito non è presente l’Italia, ma ci sono importanti mercati come quello della Francia (patria di Ubisoft e Dontnod), e Regno Unito. Eccovi l’elenco completo:

  • Lettonia
  • Repubblica Ceca
  • Isola di Man
  • Francia
  • Malta
  • Isola di Jersey
  • Gibilterra
  • Irlanda
  • Portogallo
  • Norvegia
  • Paesi Bassi
  • Regno Unito
  • Polonia
  • Austria
  • State Of Washington (USA)

A tal proposito il PEGI ha presentato un nuovo simbolo che sarà presente sui prossimi giochi in uscita e che indicherà la presenza delle microtransazioni. Ne abbiamo approfonditamente parlato in questa notizia.

Fonte: Gamekult

Commenti

commenti