Mafia Definitive Edition: Secondo Digital Foundry, è un gioco quasi next-gen.

Mafia Definitive Edition
Banner Telegram Gametimers 2

Digital Foundry ha deciso di esaminare nel dettaglio il comparto tecnico di Mafia Definitive Edition, e ne sono rimasti semplicemente estasiati. In particolare, il team ha analizzato la versione PlayStation 4 e Xbox del gioco, insieme ovviamente alle varianti Pro e One X, dunque la versione PC è stata accantonata.

La caratteristica che più di tutto ha impressionato il team riguarda l’illuminazione e i riflessi. Come avevamo già accennato nella nostra recensione del gioco, Hangar 13 ha saputo usare perfettamente Screen Space Refelction e Cube Map, in modo da garantire una resa visiva impressionante.

Sebbene la versione recensita da noi fosse quella PC, il team è riuscito comunque a portare su console questo risultato. Il team ritiene, infatti, che il risultato ottenuto da Hangar 13 sia la cosa più vicina vista alla next-gen, dal momento che riesce a simulare alla grande il Ray Tracing. Digital Foundry riporta inoltre che il team sta valutando l’introduzione del Ray Tracing all’interno del gioco e, a tal proposito, sta studiando la tecnologia RTX di NVIDIA. Quindi, molto probabilmente vedremo il Ray Tracing su PC, anche se non è noto al momento quando.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Questo ben di Dio, però, su console ha richiesto qualche leggero compromesso. Il gioco gira infatti in risoluzione Quad HD (2560x1440p) sia su Xbox X, che notoriamente ambisce al 4K, sia su PlayStation 4 Pro. Su PlayStation 4, invece, il gioco gira in 1920x1080p ma senza V-Sync, presentando dunque un vistoso screen tearing.

La versione Xbox è infine quella leggermente più scadente, dal momento che gira in 1600x900p. Dall’altro lato, però, la versione X vanta ombre migliori e un miglior utilizzo di Ambient Occlusion, anche rispetto a PS4 Pro. In generale, secondo Digital Foundry la versione Xbox X e PS4 Pro corrisponde al settaggio medio visto su PC. Il gioco gira inoltre a 30FPS su tutte le console, dove One X primeggia grazie alla potenza bruta della propria GPU.

La console mid-gen di Microsoft è infatti ancorata ai 30FPS. Poco più instabile è invece la versione Pro, che comunque gode di 30FPS in tutte le situazioni più coincitate come gli scontri e le sezioni all’interno degli edifici. Dove la console fatica leggermente è negli inseguimenti ad alta velocità, effettuati spesso in città dove è richiesto il rendering di numerosi oggetti a schermo. Un po’ più critica è la situazione delle console base. La versione PlayStation 4, come abbiamo già detto, soffre di un leggero tearing e, sebbene giri quasi sempre a 30FPS, è soggetta a qualche calo.

Questi cali si verificano sostanzialmente negli stessi punti di PS4 Pro, con in aggiunta anche l’inizio di alcune scene di intermezzo, con il framerate che raggiunge anche i 24FPS. La situazione è pressoché identica su Xbox One, che però ricordiamo girare a una risoluzione inferiore. Inoltre su console è presente un vistoso effetto di pop-up, con la vegetazione che viene renderizzata a pochi metri dal giocatore.

In generale, comunque, Digital Foundry è rimasta più che soddisfatta dagli enormi passi avanti fatti da Hangar 13. Le differenze con Mafia 3 infatti sono enormi, tanto da far sembrare che tra i due giochi passi una gen di differenza. Siete d’accordo con loro? Fatecelo sapere nei commenti. E sempre parlando di grafica, avete visto il confronto tra Mafia Definitive Edition e, l’originale, Mafia: The City of Lost Heaven?

Fonte: Digital Foundry