Marvel’s Spider-Man: dopo il cambio al volto di Peter Parker il Creative Director ha ricevuto gravi minacce

Marvel's Spider-Man Remastered Peter Parker
Banner Telegram Gametimers 2

Credo di parlare a nome di tutti i colleghi del mondo dell’informazione videoludica italiana quando dico che scrivere queste notizie ci ha anche un po’ stancato. Purtroppo dobbiamo farlo perché, lì fuori, il mondo è popolato da gente che non fa cento col cervello. dopo il reveal del nuovo volto di Peter Parker in ’s Spider-Man sono sorte diverse critiche. Le critiche si sono trasformate in polemiche. Le polemiche sono sfociate in minacce di morte rivolte a Bryan Intihar, Creative Director del titolo.

Subito dopo le prime avvisaglie di tempesta, Intihar aveva spiegato il perché del cambio. Il volto di Ben Jordan risultava più adeguato per il lavoro svolto da Yuri Lowenthal col face-acting. Perché non sfruttare questo miglioramento anche su PlayStation 5 per Marvel’s Spider-Man Remastered? Certo, a qualcuno può non essere piaciuto – io stesso non ho apprezzato il cambio – ed esprimere la propria critica è più che legittimo. Ma, a quanto pare, qualcuno ha passato il segno arrivando a minacciare di morte Intihar che ha denunciato la cosa su twitter.

Immediata la solidarietà di altri colleghi e nomi importanti del settore. Tra tutti Cory Barlog e . Quest’ultimo era già stato vittima di trattamenti simili prima e dopo la pubblicazione di The Last of Us Parte 2. In quel caso le minacce si estesero fino all’interprete di Abby, . Anche quest’ultima ha inviato un messaggio incoraggiante a Intihar.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

In quell’occasione già ci schierammo in totale condanna di tali comportamenti. La nostra posizione non è cambiata. Siamo abbastanza certi che, tra voi che leggete, nessuno si sognerebbe mai di augurare cose simili ad un’altra persona, soprattutto per certe amenità.

Fonte: Twitter