Netflix: nuovo abbonamento a prezzo ridotto con pubblicità entro fine anno, per il NYT, e costerà meno del piano da 2 schermi

Netflix Disney Plus Dazn con IVA ridotta proposta europea Ecofin

Netflix, come sappiamo, sta valutando l’idea di inserire un nuovo abbonamento dal prezzo più basso che possa però contenere, al suo interno, la presenza di pubblicità, così da far quadrare i conti. Si tratta di una mossa abbastanza importante, che lasciava presupporre un arrivo nel 2023. Secondo i recenti report dell’azienda, però, potremmo vedere l’arrivo di questo abbonamento già ad ottobre di quest’anno!

A riportare ciò è stato il The New York Times. La testata sarebbe infatti entrata in possesso di alcune note riservate ai dipendenti, dove appunto è scritto che questo abbonamento potrebbe arrivare prima di quanto pianificato. Esso dovrebbe infatti arrivare negli ultimi 3 mesi dell’anno, ossia nel periodo compreso tra ottobre e dicembre.

In quello stesso lasso di tempo, dovrebbe iniziare anche a bloccare la condivisione di password, sebbene questo sia un qualcosa che la compagnia ha già iniziato ad attuare. Come abbiamo accennato nel primo paragrafo, si tratta di un cambiamento importante per il servizio streaming.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Per anni, infatti, ha fatto dell’assenza di pubblicità un vero e proprio vanto. Per far quadrare i conti, però, ha aumentato di anno in anno il costo dell’abbonamento, a fronte di serie TV e film sempre più costosi. Basti pensare a Stranger Things 4, che costa oltre 30 milioni ad episodio.

Questo aumento, unito alla scarsa qualità di molte delle serie TV proposte negli ultimi anni e soprattutto al tentativo da parte di di bloccare la condivisione degli account –pratica che in Italia è attuata dalla maggior parte degli utenti– ha portato a una grossa perdita di utenza. Va da se, dunque, che il colosso dello stia tentando il tutto per tutto per riottenere utenza.

Nella nota ottenuta dal The New York Times, è possibile leggere le seguenti parole: “Qualsiasi major dello streaming, esclusa Apple, ha annunciato un servizio con le pubblicità. Per buoni motivi, le persone vogliono un’opzione a basso costo”. E proprio per tale motivo, un report del NYT afferma che questo servizio dovrebbe costare meno del più popolare servizio Netflix.

Si tratta del secondo Tier di abbonamento, quello da 2 schermi, che costa 15,49 dollari. In Italia, tale abbonamento costa invece 12,99 euro al mese. È lecito aspettarsi, dunque, un abbonamento che si aggiri intorno ai 10€. In ogni caso, che ne pensate? Credete che questo basterà a convincere le persone a tornare su Netflix? Ditecelo nei commenti come sempre.

Nel frattempo, ricordiamo che Netflix ha annunciato l’arrivo di un nuovo progetto con Zerocalcare. Inoltre, i primi due episodi della serie TV live action di One Piece sono stati girati, e il colosso ha confermato l’arrivo della stagione 2 di Arcane. non si impegna solamente nell’ambito delle serie TV, ma anche in quello videoludico. Netflix Games punta infatti a completare oltre 50 giochi entro la fine dell’anno.

Fonte: The New York Times