PlayStation 5: Sony punta alla retrocompatibilità anche con i giochi PS4 usati

playstation-5-una-versione-a-basso-costo-come-xbox-series-s-sony-non-interessata-scelta-problematica
Banner Telegram Gametimers 2

5 è ancora relativamente lontana dal giorno del lancio, eppure gli spunti di discussione offerti dalla prossima console Sony non sembrano mancare. Ultimo, ma solo perchè accantonato temporaneamente, l’aspetto retrocompatibilità con i giochi 4, e delle tre generazioni precedenti: PS3, PS2 e PS1.

A riaccendere i riflettori sulla questione, un articolo apparso sul sito giapponese GameSpark. Non si tratta di informazioni nuovissime. Riassumendo, viene riconfermato l’impegno di Sony a rendere compatibili con 5 quanti più titoli PS4 usciti.

Una mossa già ampiamente discussa e anticipata in varie occasioni. Inizialmente sembrava che la retrocompatibilità sarebbe stata limitata ai 100 migliori giochi 4, almeno questo il dato fornito da Mark Cerny durante un evento a marzo. Un dato che ha costretto la stessa a fare alcuni chiarimenti sul suo blog ufficiale. Il numero è salito poi a 4.000.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Nel dettaglio, l’articolo si sofferma sulla possibilità di poter giocare ai titoli PS4 su 5 anche per chi è in possesso di copie fisiche usate e non solo per quelle digitali. Una possibilità che farà di sicuro piacere agli amanti delle copie fisiche e delle edizioni da collezione che sono in possesso del disco di gioco o lo hanno comprato di seconda mano.

Ciononostante, non viene fatto riferimento a una possibilità simile per i giochi usciti sulle tre generazioni di console precedenti. Si solleva quindi più di un dubbio sull’effettiva possibilità di vedere girare sulla next-gen Sony anche titoli appartenenti al catalogo PS1, PS2 e PS3 senza dover ricorrere al servizio PlayStation Now.

Dovremo dunque accontentarci di quanto offerto fino ad ora da Sony e rassegnarci a recuperare i nostri retrogame preferiti solo tramite abbonamento? Difficile dirlo in assenza di dichiarazioni ufficiali da parte dei vertici della compagnia, ma la speranza è sempre che – con l’avvicinarsi dell’uscita della console – inizi a spuntare fuori qualche informazione più precisa a riguardo.

La speranza, come sempre, è l’ultima a morire. Nel dubbio, conservate con cura tutti i vostri titoli preferiti anche se, siamo sicuri, non avevate bisogno che ve lo dicessimo noi. Vero?

Fonte: GameSpark