PlayStation 5: un uomo ha provato a spacciarla per un purificatore d’aria, per salvare il matrimonio. Non è andata bene

PlayStation_5

La storia che stiamo per raccontarvi si svolge a Taiwan dove un uomo è riuscito ad ottenere una PlayStation 5 nuova di pacca già al giorno del lancio. Purtroppo per lui, però, le cose non sono andate esattamente come aveva programmato.

Poteva essere ll principio di un idillio che sarebbe durato almeno sette anni quello tra un Taiwanese di mezza età e la sua PlayStation 5. Ciò che l’uomo però non aveva tenuto in considerazione era il suo matrimonio.

Banner Telegram Gametimers 2

Per motivi a noi ignoti, la moglie del protagonista di questa vicenda sembra non fosse molto d’accordo con l’acquisto della console. Da lì un tentativo disperato dell’uomo di spacciare la sua PS5 per un purificatore d’aria. Dato l’aspetto della console, la storia avrebbe pure potuto essere credibile ma la perspicacia della consorte è stata maggiore. Scoperto l’inghippo, la donna è andata su tutte le furie e ha costretto il marito a rivendere la PlayStation 5.

Tra i due litiganti il terzo gode‘. Il terzo, in questo caso, è stato Jin Wu che, scovato l’annuncio di vendita, non ci ha pensato due volte e si è messo in contatto con il ‘fedifrago’. Proprio Jin Wu ha raccontato la storia al giornale Mothership consentendo la ricostruzione dei fatti.

Wu ha spiegato che durante il primo contatto telefonico aveva sentito dall’altro capo della cornetta una voce femminile in sottofondo e di avere intuito non si trattasse di una videogiocatrice. All’appuntamento col venditore, incuriosito dalla faccenda, Wu ha chiesto lumi al precedente possessore della PlayStation 5. L’acquirente era convinto infatti che la decisione di cedere la console fosse dovuto ad un doppio acquisto. Strano data la scarsità di scorte ma non impossibile considerati i reseller.

La chiacchierata tra i due ha permesso a Wu di fare chiarezza sulla vicenda. Quando gli è stato esplicitamente chiesto il perché di quella vendita, l’uomo avrebbe asserito che fosse stata la moglie a convincerlo. “A quanto pare mia moglie è in grado di riconoscere la differenza tra una PlayStation 5 e un purificatore d’aria” avrebbe semplicemente detto l’uomo.

Una storia che strappa un sorriso, è vero, ma che fa anche riflettere un pochino. Innanzitutto mai sottovalutare l’intelligenza di un’altra persona e in secondo luogo, sempre essere sinceri sui propri acquisti. Soprattutto con partner e coniugi! Inoltre, fate sempre attenzione agli acquisti da rivenditori privati. A Jin Wu è andata bene, ma qualcun altro è stato vittima di truffe. Sony ha assicurato nuove scorte entro fine 2020.

Fonte: Mothership