Xbox Game Studios: dopo Bethesda Microsoft punta ad acquisire Konami o SEGA?

SEGA

Di certo non si può negare che l’attuale strategia commerciale di Microsoft possa essere definita onerosamente aggressiva. La potenza finanziaria di cui dispone gli ha permesso di mettere 7,5 miliardi di dollari sul piatto nell’acquisizione di ZeniMax, società di cui fanno parte Bethesda, id Software, Arkane Studios, e molti altri team. Nell’intento di arricchire il proprio portfolio aziendale e quello della divisione Xbox Game Studios, i prossimi obiettivi potrebbero essere Konami e SEGA.

Banner Telegram Gametimers 2

L’insider Astal, con un tweet piuttosto esplicito, ha riportato in auge una voce che circola già da tempo che riguarda la possibile acquisizione di SEGA e Konami, da parte di Microsoft e Xbox Game Studios. Pur essendo pettegolezzi ormai già noti da tempo, posseggono una buona dose di plausibilità.

Microsoft non mai fatto mistero di voler guadagnare posizioni all’interno del panorama orientale, soprattutto in Giappone, e il fatto di possedere aziende nipponiche nella propria scuderia potrebbe aumentare le sue chance nella competizione sul mercato.

I dati di vendita di Xbox sono piuttosto impietosi da questo punto di vista. Durante la settimana conclusasi il 27 febbraio 2021, sono state vendute 1.508 unità di Xbox Series X e Series S e 10 Xbox a fronte delle 3.249 4 acquistate nello stesso periodo. Il grosso delle vendite per i videogiocatori giapponesi sono state le 33.792 PlayStation 5 e le 78.134 Nintendo Switch.

Sia Satya Nadella, CEO di Microsoft, che Phil Spencer, Presidente di Xbox, hanno affermato più volte che l’acquisizione di software house orientali potrebbe essere la giusta soluzione a questa situazione non rosea per il colosso di Redmond, nella terra del Sol Levante. Le acquisizioni di Konami e SEGA potrebbero dare la spinta giusta a fortificare il marchio Xbox in Giappone e potrebbe, al contempo, radunare attorno a sé anche i fan delle due società sparsi per tutto il mondo.

Ad esempio, SEGA è pronta a rilanciare le sue principali IP. L’ultimo anno fiscale, conclusosi da poco in Giappone, è stato particolarmente positivo. A dare un forte incremento alle vendite sono stati i successi globali di Persona 5 Royal e Total War Warhammer, che hanno fatto impennare gli incassi. Konami, d’altro canto, dopo aver smentito le voci sulle dismissioni della divisione gaming, pare essere in procinto di rilanciare alcuni suoi brand più famosi come Silent Hill e Metal Gear.

Fonte: Twitter.