Xbox: Microsoft al lavoro su progetti a lungo termine con studi di terze parti?

Xbox Series X Xbox Series S Microsoft

A quanto pare, Microsoft vuole far diventare Xbox la console di riferimento per questa nuova generazione. Le mosse fatte dall’azienda, negli ultimi tempi, puntano verso quella direzione. L’acquisizione di Bethesda, tra tutte, ne è prova lampante. Così facendo, la casa di Redmond si è assicurata di avere al proprio fianco uno sviluppatore di prim’ordine. Se a questo aggiungiamo Xbox Game Pass e il suo immenso repertorio di giochi, si può dire che Microsoft sia partita col piede giusto.

Banner Telegram Gametimers 2

Tuttavia, la compagnia non si vuole fermare semplicemente a questo. Stando ad alcuni , sembra che su vedremo presto arrivare esclusive di terze parti. E non dei semplici titoli che vedremo una volta sola, ma dei progetti a lungo termine. A dirlo è Jez Corden, di Windows Central.

Durante il podcast di Xbox Two, infatti, Corden afferma di avere delle fonti anonime che gli hanno riferito i piani di Microsoft. Secondo loro, l’azienda sta costruendo delle partnership con alcuni grandi studi di sviluppo di terze parti. Il tutto per creare dei giochi che potrebbero durare, potenzialmente, anni. Per rendere l’idea della portata di questi progetti, Corden ha fatto alcuni paragoni con le scelte fatte in passato dalla compagnia.

Viene, per esempio, nominata e la sua acquisizione per rendere Halo esclusiva Xbox. Una saga che ha avuto un successo incredibile, e che tutt’oggi coinvolgi milioni di utenti. Oppure, viene menzionato anche Microsoft Flight , un titolo che fa della accuratezza nei dettagli il suo punto di forza. Insomma, due esempi che ci fanno capire la portata di questi progetti.

Marzo è stato, per Microsoft, un mese pieno di annunci. Le novità sono davvero tante, e sicuramente l’azienda ha ancora diverse sorprese per il pubblico. Solo il tempo potrà dirci se queste voci di corridoio sono vere oppure false. È anche possibile che la casa di Redmond stia generando aspettative per sbalordire tutti all’E3 di quest’anno.

Fonte: Gamerant