Apple: sospesi i rapporti commerciali con la Russia. Fermata la vendita di iPhone, iPad e PC Mac

apple-iphone-russia

Dura presa di posizione da parte di Apple nei confronti della Russia di Vladimir Putin. La società di Cupertino da qualche giorno ha infatti interrotto ogni rapporto commerciale con Mosca. Sospesa la vendita dei suoi prodotti in Russia, tra cui iPhone, iPad e PC Mac. Mentre le applicazioni Sputnik e RT News sono state rimosse dallo store.

La decisione fa eco a quella intrapresa da altre società che intendono prendere le distanza da Vladimir Putin più che dal paese da lui governato. La società guidata da Tim Cook ha risposto all’appello lanciato da Mykhailo Fedorov, vice del premier ucraino Denys Anatolijovič Šmihal’. Apple è solo l’ultima società in ordine cronologico a prendere posizione sulla faccenda. Nei giorni scorsi già Google, Twitter e hanno limitato gli accessi agli utenti russi. Anche le piattaforme di intrattenimento stanno facendo la loro parte. Netflix e tra tutte.

Una risposta di solidarietà è arrivata anche dal mondo videoludico. Bungie, CD Projekt RED, Ubisoft sono solo i nomi più grossi dell’industria che stanno cercando di raccogliere fondi per le organizzazioni umanitarie impegnate in Ucraina. Anche studi più piccoli stanno seguendo l’esempio. Thunderful, Hinterland Studios, SCS Software, Necrosoft Games, Tinybuild e Crunching Koalas hanno tutti espresso la loro volontà di essere d’aiuto con azioni concrete. Il pensiero, al momento, è tentare di essere di supporto alla popolazione civile che sta fronteggiando le conseguenze del conflitto.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Dopo Apple la lista potrebbe allungarsi ulteriormente. L’idea, oltre alla presa di posizione pubblica è quella di smuovere la coscienza dei civili russi perché anche loro si schierino contro il conflitto.

Fonte: CNN