Chadwick Boseman è morto a 43 anni. Il mondo piange il suo Black Panther

chadwick boseman black panther

, star protagonista di Black Panther, è morto. L’uomo purtroppo ha perso la sua battaglia contro un cancro al colon, durata quattro anni. Aveva solo 43 anni.

A confermare ufficialmente la notizia, un portavoce ufficiale della famiglia. Prima di diventare famoso mondialmente per aver interpretato il personaggio protagonista in Black Panther nel Marvel Cinematic Universe, Boseman impersonò icone del calibro di Jackie Robinson e James Brown.

Con un dolore incommensurabile, annunciamo la scomparsa di Chadwick Boseman“, leggiamo infatti sull’account Twitter ufficiale. “Impersonare il Re T’Challa in Black Panther, per lui, è stato l’onore più grande della sua vita“.

Boseman non aveva mai parlato pubblicamente delle sue condizioni di salute. Hanno adesso confermato che l’attore era in cura anche durante le riprese di tutti i suoi ultimi film, e che ha sempre recitato alternando il lavoro a operazioni e chemioterapie. L’uomo si è spento in casa tra l’affetto della sua famiglia.

Il successo ottenuto da Boseman con Black Panther, vi ricordiamo, ha distrutto ogni record detenuto da un film di supereroi. Quando il film debuttò nel 2018, guadagnò più di un miliardo di dollari al botteghino. Inoltre, fu il primo lungometraggio supereroistico ad essere nominato all’Academy per la miglior scenografia, guadagnando al tempo stesso altre sei nomination e portando a casa tre statuette. Boseman, tra l’altro, avrebbe dovuto riprendere il ruolo di Black Panther nel seguito ufficiale del film, atteso per il 2022.

Pochi minuti, e l’intero Twitter è stato colpito dall’ondata di messaggi di cordoglio dei fan e degli amici personali, molti dei quali star del cinema a loro volta.

Il vuoto che Boseman lascerà come icona, come eroe e come uomo è incalcolabile. Non è solo cinema; i suoi risultati hanno unito le persone sotto la bandiera di un più compatto, più unito e che – attraverso l’intrattenimento – è riuscito ad abbracciare un messaggio ben più ampio. Quello dell’accettazione.

Ciao, eroe. Wakanda non sarà più la stessa, senza di te.

Fonte: Gamespot