Ci lascia Gordon Hunt, direttore del motion capture di Uncharted

uncharted

, l’uomo a capo delle riprese di motion capture della saga di Uncharted (e non solo), ci ha lasciato all’età di 87 anni.

A darne la triste conferma, sua figlia Helen, attrice a sua volta. Gordon si è spento nella sua casa di Sherman Oaks, in California, a causa di complicazioni derivanti dalla degenerazione del morbo di Parkinson.

Emily Rose, colei che ha dato volto e movenze a Elena Fisher, ha detto di essere rimasta profondamente colpita dalla notizia, e che Hunt è stato per lei un “mentore a cui deve tutti i successi della sua carriera”.

“Mi si è spezzato il cuore. Gli volevo tanto bene”, ha invece commentato Nolan North, famoso (anche) per il suo ruolo nei panni di .

Amy Hennig, una delle menti dietro la saga (e ora sotto l’ala di Electronic Arts), ha invece aggiunto: Impossibile quantificare l’impatto che Gordon ha avuto sulle di chiunque l’abbia conosciuto. Gli sarò eternamente grata per l’amicizia e per tutta la guida che mi ha fornito”.

Hunt ha lavorato in passato anche per conto della famosa compagnia d’animazione Hanna-Barbera, su serie come i Flintstones, Scooby-Doo e i Jetson. Da non dimenticare la sua lunga carriera (più di 40 anni) da insegnante di recitazione.

Se oggi possiamo dire di aver goduto di grandi capolavori di umanità e veridicità, anche nel campo videoludico, quindi, lo dobbiamo anche a lui. Doppiamente triste come, solo un mese fa, la saga Naughty Dog abbia vinto un premio proprio in ambito recitativo.

Fonte: The Hollywood Reporter