Half-Life Alyx: grazie al suo successo, Valve tornerà sui giochi single player

Half-Life Alyx

In un’intervista rilasciata a 1News, Gabe Newell, co-fondatore e CEO di Valve, ha parlato molto riguardo al futuro della compagnia. Per l’azienda è sicuramente un periodo roseo. Half-Life Alyx ha completamente stravolto il modo di giocare in Realtà Virtuale. Il suo successo non è passato inosservato, e il team sembra intenzionato a fare di più. Ma andiamo con ordine.

Banner Telegram Gametimers 2

Gabe, dall’inizio della pandemia, ha passato il suo tempo in Nuova Zelanda. Un posto, secondo lui, perfetto per lo sviluppo di videogiochi, grazie a un’infrastruttura di prim’ordine. Infatti, la Nuova Zelanda ha avuto un approccio al COVID tale da tener sotto controllo la situazione.

Più nello specifico, il CEO afferma che: “L’infrastruttura è quello di cui hai bisogno. Ci sono anche molti sviluppatori locali di talento. Non vedo motivo per cui altre software house non debbano trasferirsi qui“.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

L’intervista poi continua, con domande riguardanti Half-Life 3, Portal 3 e un progetto misterioso denominato “Citadel. Gabe è stato, però, molto secco nelle risposte, così da non dare nessun indizio o creare false speranze.

Egli ha, infatti, dichiarato che: “Sono riuscito a non parlare di queste cose per molto tempo, e intendo continuare a farlo fino a quando smetteranno di essere controverse. La cosa cosa belle è che, non rispondendo a queste domande, evito di far sì che la community se ne esca con altre altrettanto difficili. Anche perché è molto complesso dare una risposta”.

E per quanto riguarda “Citadel“? Il CEO ha detto che Valve ha tanti nomi in codice che cambiano in continuazione. “Abbiamo diversi nomi in codice, ve ne state riferendo a uno in particolare? Non so di cosa tratta questo ‘Citadel’. Che cos’è? Giusto per essere chiari: internamente abbiamo molti nomi differenti che cambiano con il passare del tempo“, afferma.

Quindi nessun indizio o anticipazione dei progetti. ha voluto, tuttavia, precisare come “abbiamo sicuramente dei giochi in sviluppo che andremo ad annunciare. È bello rilasciare videogiochi. Alyx è stato ottimo. Essere tornati a fare giochi single-player ha generato nella compagnia una spinta a farne di più“.

Vi ricordiamo che Half-Life Alyx, l’anno scorso, in un solo mese è stato giocato da oltre 860.000 persone. Apprezzato anche dalla critica, si è posizionato terzo nella TOP 10 dei giochi con valutazione positive di Steam.

Fonte: 1News