Ghost of Tsushima: come potrebbe essere su PS5? Eccolo in 4K e 60fps

Ghost of Tsushima
Banner Telegram Gametimers 2

Sappiamo che alcuni titoli esclusivi di arriveranno con un upgrade tecnico sulla console next-gen di Sony. Un esempio è Marvel’s Spider-Man, che abbiamo visto con un’ottima fluidità su oltre che con un nuovo aspetto per Peter Parker. Purtroppo, non abbiamo un di una versione di Ghost of Tsushima per la prossima piattaforma.

Il canale Youtube di SnazzyAI ha caricato un video in cui possiamo vedere il gioco portato alla risoluzione 4K e la fluidità data dai 60fps. L’open world di Sucker Punch appare decisamente più spettacolare e potrebbe essere il modo in cui potremmo vederlo sulla nuova PlayStation.

Sicuramente una maggiore risoluzione dà più giustizia ai dettagli che caratterizzano l’isola in cui è ambientato il titolo. La fluidità inoltre permette di far sembrare ancora più immediata l’esperienza, soprattutto nei combattimenti.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Sarebbe sicuramente soddisfacente avere modo di provare Ghost of Tsushima in modo simile anche su o PC. Non dimentichiamo che l’ideatore della saga di Yakuza ha espresso pareri molto positivi sull’ultima fatica Sucker Punch.

Prossimamente sarà anche disponibile la modalità multiplayer del gioco. Il team di sviluppo ha deciso di non includere le microtransazioni, facendo la gioia dei detrattori di questo metodo di pagamento.

Ricordiamo che PlayStation 5 e PlayStation 5 Digital Edition sono attese per il 19 novembre 2020, in Italia. Il prezzo delle due console sarà, rispettivamente, di 499,99 euro e 399,99 euro.

Sapevate che sono emerse foto reali della console e delle sue periferiche? Le trapelate sul Dualsense, il controller wireless di PS5, ci permette di conoscere una funzione legata al sistema di illuminazione del dispositivo .

Diteci cosa ne pensate voi. Vi piacerebbe vedere Ghost of Tsushima potenziato al massimo su PlayStation 5 o eventualmente PC? Scriveteci nello spazio commenti e restate aggiornati sulle nostre pagine.

Fonte: Youtube