Microsoft vuole superare PlayStation 5 con l’acquisizione di Bethesda? Ecco l’idea di un analista

bethesda fallout xbox microsoft
Banner Telegram Gametimers 2

La recente notizia dell’acquisto di ZeniMax, compagnia proprietaria di Bethesda, da parte di Microsoft per 7,5 miliardi di dollari ha generato molte discussioni. L’opinione comune è che il Xbox possa stravolgere il resto del mercato console con il possesso di iconiche IP. Tra le reazioni più curiose in rete, i fan di PlayStation 5 hanno richiesto a Sony di comprare Konami per riequilibrare la situazione.

La situazione sembra catastrofica per la concorrenza console anche per un analista di GlobalData. Rupantar Guha si esprime sulla questione.

“L’acquisizione di ZeniMax da parte di per 7,5 miliardi di dollari dimostra come la compagnia miri a dominare il mercato dei giochi su console, che varrà 60 miliardi entro il 2025, secondo le previsioni di GlobalData.”

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Microsoft è determinata a superare Sony sulla concorrenza delle console. Ha dato alle nuove Xbox un prezzo che corrisponde a PlayStation 5. La compagnia avrà l’aggiunta di diversi nuovi giochi di alto profilo sulla propria piattaforma. I titoli di ZeniMax come , Doom, , Prey e Dishonored potranno competere con le esclusive PS5 come Marvel’s Spider-Man Miles Morales, Gran Turismo 7 e Ratchet & Clank: Rift Apart”.

“Sony rischia di perdere i futuri titoli Bethesda. Tuttavia, da ciò che sappiamo pubblicherà titoli come Deathloop e GhostWire: Tokyo, i quali sono già annunciati come esclusive PlayStation 5”.

Bisogna comunque precisare che le conclusioni dell’analista potrebbero sembrare un po’ confuse. Per esempio, Sony ha annunciato successivamente il valore delle proprie piattaforme rispetto a Microsoft, mentre l’opinione di Guha fa intendere il contrario.

L’uomo parla anche dell’intenzione della Software House di pubblicare Starfield alla fine dell’anno per compensare il rinvio di Halo Infinite, che sarebbe dovuto uscito originariamente nei prossimi mesi. Un’idea che ci appare azzardata data le poche informazioni sul titolo che rendono poco probabile un suo lancio ravvicinato.

“Con l’acquisizione di Zenimax, Microsoft ha aggiunto otto studi, possedendone così un totale di 23. Sony ne ha 14 in tutto il mondo. Questo è un altro indicatore della crescente attenzione di Microsoft sui titoli first party, che GlobalData prevede saranno disponibili esclusivamente su servizi e piattaforme Xbox.

Insomma, è chiaro che per Rupantar Guha Microsoft approfitterà di Bethesda per favorire il proprio numero di esclusive importanti. Qual è la vostra opinione invece?

Fonte: GlobalData