PlayStation 5: L’aumento di produzione potrebbe non essere sufficiente a soddisfare la richiesta di console

PlayStation 5
Banner Telegram Gametimers 2

Nelle scorse ore è circolata la notizia secondo la quale Sony avrebbe deciso di raddoppiare la produzione di PlayStation 5 per l’anno in corso.

I piani originari della casa giapponese erano di produrre circa 5-6 milioni di unità entro la fine di marzo 2021, data in cui si chiude l’anno fiscale.

Ma a quanto pare questi piani sono destinati a cambiare per soddisfare l’enorme hype che si è generato attorno alla nuova console. Come riporta Bloomberg, la produzione potrebbe crescere fino a 10 milioni di unità che saranno sul mercato entro il 31 marzo 2021. Questo per venire in contro alla richiesta di gaming e intrattenimento cresciuta enormemente a causa dell’emergenza Coronavirus, con cinema, teatri e stadi chiusi.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Nonostante gli sforzi però, le unità distribuite potrebbero non essere sufficienti a soddisfare le richieste di mercato, soprattutto a cavallo del lancio. Bloomberg ha provato a chiedere un commento a un rappresentante di Sony, che non ha risposto. Ma la notizia è stata confermata dal quotidiano economico giapponese Nikkei.

PlayStation 5 vanterà delle caratteristiche tecniche davvero interessanti, a partire dal velocissimo in grado di trasferire i dati fino a 100 volte più velocemente di PlayStation 4. Per non parlare poi del nuovo controller DualSense, così innovativo da aver spinto Sony a rinunciare allo storico nome DualShock.

La nuova console di Sony sarà disponibile sul mercato entro fine 2020, nel periodo pre-natalizio. Proprio nelle scorse ore in svariate nazioni tra cui anche l’Italia è stata aperta la pagina ufficiale di Amazon e altri siti di eCommerce dedicata alla console.

Fonte: Bloomberg