Cyberpunk 2077 come The Witcher 3: quest alla pari del ‘Barone Sanguinario’, per il game designer

cyberpunk 2077 the witcher 3 wild hunt cd projekt red

L’attesa per la nuova opera di Projekt Red ha raggiunto livelli incredibilmente elevati, anche a causa dei rinvii. Il 10 dicembre 2020 potrebbe essere finalmente il giorno in cui ci immergeremo in Cyberpunk 2077, sperando di vivere momenti memorabili come quelli conosciuti in The Witcher 3: Wild Hunt.

Banner Telegram Gametimers 2

Paweł Kapała, game designer del prossimo gioco di ruolo, si è espresso a proposito di una missione in grado di emozionarlo. Una volta completata la quest, lo sviluppatore ha confessato di aver dovuto prendersi una pausa, proprio perché non reggeva il forte carico emotivo.

L’uomo ha condiviso la propria esperienza sul proprio suo Twitter. Un utente gli ha chiesto se la missione di cui parlasse fosse paragonabile alla tragica storia del Barone Sanguinario di The Witcher 3: Wild Hunt. Kapala ha risposta che è simile, ma più personale e anche che “deve essere provata”.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Insomma, sembra che, nella sua grande vastità, il vicinissimo gioco di ruolo action-adventure potrebbe regalarci incredibili sorprese, che sfideranno la nostra sensibilità.

Ricordiamo che il protagonista V soddisferà probabilmente tutti i nostri capricci di personalizzazione estetica. Difatti, sarà possibile decidere elementi come lo stile dei denti o la lunghezza delle unghie.

Projekt Red è decisamente ambiziosa e l’attesa per la produzione è elevata anche per la qualità, oltre che quantità, che cerca di offrire. Gli stessi sviluppatori sembrano puntare ad una media decisamente alta per le recensioni, motivo per cui sembra si sia deciso un ulteriore rinvio.

I disappunti sulla rete non sono mancati, ma il team stesso ha cercato di stemperare i toni ironizzando sulla situazione. Trovate tutti i dettagli sulle nostre pagine.

Sappiamo che il lavoro di scrittura per Cyberpunk 2077 è stato immenso, visto che saranno presenti ben più dialoghi di quelli visti in The Witcher 3: Wild Hunt. Un dato non da poco, non essendo l’ultima avventura dello strigo povera di questi contenuti.

Non ci resta che aspettare il 10 dicembre per immergerci totalmente nell’affascinante Night City. Nel frattempo vi ricordiamo che Bryan Dechart, che ha interpretato l’androide Connor in Detroit Become Human, farà la sua partecipazione nel gioco. Il suo ruolo sarà ancora una volta artificiale, ma con un personaggio che non lo nasconderà con il suo aspetto. Difatti, doppierà un distributore automatico intelligente.

Se siete amanti dei giochi creati da Projekt RED, vi segnaliamo l’annuncio del titolo The Invincibile. Lo studio dietro questo nuovo progetto è stato messo insieme da alcuni ex-componenti del team.

Fonte: Twitter