Grand Theft Auto 5: Take-Two Interactive ferma le attività in Russia

grand-theft-auto-v-5-gta5-gta-rockstar-games-take-two-interactive

Take-Two Interactive, publisher di Grand Theft Auto 5, 2 e tutti gli altri giochi sviluppati da Rockstar Games, ha deciso di sospendere i rapporti con la Russia. Lo stop è arrivato come risposta alla situazione di conflitto che imperversa tra Russia e Ucraina oramai da diversi giorni. Il publisher, con una nota diffusa da GameIndustry.biz, ha chiarito la sua posizione in merito alla vicenda.

Stop dunque alla vendita di prodotti pubblicati da Take-Two Interactive. Tra essi figra Grand Theft Auto 5 che, in Russia, è il terzo gioco più utilizzato in assoluto. Sopra di lui solo Counter Strike: GO e DOTA 2. La decisione di interrompere i rapporti commerciali con il paese guidato da Vladimir Putin sono è stata spiegata da Alan Lewis, vice presidente e responsabile comunicazione relazioni pubbliche di Take-Two Interactive.

“Abbiamo osservato con tristezza lo svolgersi degli eventi in Ucraina. Dopo una attenta riflessione abbiamo deciso la scorsa settimana di interrompere le attività. Stop alle nuove vendite e al supporto in tutto il territorio di Russia e Bielorussia” ha dichiarato Lewis.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Si allunga dunque ulteriormente il numero di aziende che prendono le distanze dalla Russia. Sin dal deflagrare del conflitto, hanno interrotto i rapporti con Mosca: Microsoft, Apple, Epic Games, Electronic Arts, AMD, Intel e NVIDIA.

Tanti anche i developer che hanno lanciato iniziative in soccorso dei civili vittime del conflitto: Bungie, CD Projekt RED, Ubisoft, Wargaming e 11 Bit Studfios sono solo alcuni esempi. Lo sviluppo di 2, invece, è stato messo in pausa.

Fonte: Game Industry