Red Dead Redemption 2: successo strepitoso! Oltre 44 milioni di copie vendute

A quanto pare per, Take Two Interactive, 2 si è rivelato essere un altro grande successo. Infatti, un altro gioco importante per l’azienda che continua a infrangere ogni record è GTA 5. Il titolo, secondo i dati dell’anno scorso, ha venduto oltre 150 milioni di copie. Questo ha fruttato a Rockstar Games, che fa parte di Take Two, la folle cifra di 6,4 miliardi di dollari. Il sequel di Red Read Redemption non è ancora a quei livelli, ma le vendite continuano a crescere.

I dati sono stati svelati grazie alla pubblicazione dei guadagni avuti da Take Two Interactive nel Q4 2021 (Trimestre che va da ottobre a dicembre). 2 ha così venduto oltre 44 milioni di copie dal suo lancio avvenuto a ottobre 2018. Un risultato incredibile e in continua crescita. Secondo quanto riferito, infatti, si è visto un incremento di un milione di unità vendute rispetto allo scorso trimestre. I numeri, però, risultano essere ancora più significativi se pensiamo come ad agosto dell’anno scorso il gioco avesse raggiunto quota 38 milioni di copie vendute.

Dai dati pubblicati, inoltre, veniamo ad apprendere come 2 abbia raggiunto anche altri traguardi. Tra questi, il gioco è il secondo best-seller negli Stati Uniti negli ultimi 5 anni. In più, se teniamo conto anche del prequel, le vendite totali della saga ammontano a circa 67 copie vendute a livello mondiale. Non è tutto oro quel che luccica, però. Infatti, Red Dead Redemption Online era stato abbandonato in favore di GTA Online. Questo aveva portato i fan, a gennaio 2022, a lanciare l’hashtag #SaveRedDeadOnline.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech-drop-Ps5-Xbox-RTX

Ciò non di meno, questi risultati mostrano quanto Red Dead Redemption sia una saga di enorme importanza per Take Two. Girano voci su un possibile remake del primo capitolo, che secondo un insider dovrebbe essere simile a GTA Trilogy. Ci sarebbe anche un aggiornamento di RDR2 pensato per PlayStation 5 e Xbox Series X in arrivo nel corso del 2022. Per saperne di più, vi rimandiamo al nostro articolo.

Fonte: GamingBolt