The Witcher: ricominciano i lavori sulla seconda stagione della serie Netflix.

netflix-superiore-disney-plus-200-milioni-abbonamenti

Dopo il brusco infortunio di Henry Cavill e lo stop, praticamente obbligatorio, a causa dei membri della troupe positivi alla COVID-19; i lavori sulla seconda stagione di The Witcher erano stati momentanamente interrotti. Dal cast, però, giunge notizia che i lavori sulla serie dedicata allo strigo sono ufficialmente ricominciati.

Banner Telegram Gametimers 2

L’informazione arriva da Paul Bullion, interprete di Lambert, che ha annunciato il ritorno sul set tramite il proprio Tweet; confermando indirettamente che i lavori sono ricominciati. Secondo un report, inoltre, tali riprese continueranno fino a marzo, salvo ovviamente eventuali imprevisti che possano comportare lo stop della serie, di nuovo.

Purtroppo, né da parte dell’attore, né da parte della produzione e né da parte di Netflix è stata dichiarata una data di uscita per la serie TV. In ogni caso l’interesse per essa è elevatissimo, soprattutto dopo una prima stagione che sì, era partita in sordina; ma che ha saputo dare il meglio di se dal terzo episodio in poi.

Banner-canale-Telegram-Gametime-Offerte-Tech

Ricordiamo che la prima stagione di The Witcher è risultata essere un successo clamoroso; diventando di diritto uno degli show più visti di Netflix, con ben 76 milioni di telespettatori. Il successo è stato così impattante da aver influenzato anche le vendite stesse di The Witcher 3. Ricordiamo inoltre che il titolo avrà un upgrade gratuito next-gen su PlayStation 5, Xbox Series X e PC; anche se temiamo che ora la priorità sarà data a Cyberpunk 2077 e alla sua Roadmap.

La serie è inoltre confermata per una terza stagione, e vedrà anche uno spinoff chiamato Blood Origin. Geralt di Rivia, nella serie, è interpretato da Henry Cavill, noto ai più per essere il Superman del DC Extended Universe.

Fonte: Twinfinite